IL “TRENO DEL TARTUFO BIANCO” SULLA SULMONA CARPINONE. RIAPRE IL TRATTO MOLISANO

SULMONA – Torna a fischiare il “treno storico” sulla Sulmona Carpinone, riapre anche il tratto molisano. In occasione della 20esima edizione della Mostra mercato del tartufo bianco pregiato che si terrà a San Pietro Avellana (Is) (dal 1 al 3 novembre) si viaggerà in partenza dal capoluogo peligno (ore 9) il prossimo 2 Novembre percorrendo, per la prima volta nel 2014, i binari anche nella parte molisana, finora interdetta alla circolazione. Sono aperte, dunque, le iscrizioni per il viaggio che dureràù un’intera giornata (fino alle 18, ritorno previsto alla stazione di Sulmona), al costo di 30 euro per gli adulti e gratuito per i bambini fino ai 12 anni (senza posto a sedere). L’iniziativa è organizzata dal consorzio di comuni altomolisani Assomab in collaborazione con Fondazione FS e l’associazione Le Rotaie. Il “Treno del Tartufo Bianco” partirà dalla stazione di Sulmona arrampicandosi sulle montagne della Majella e superando gli Altipiani Maggiori d’Abruzzo per poi raggiungere l’Alto Molise alla stazione di San Pietro Avellana-Capracotta, dove è prevista la sosta dei viaggiatori, fino al capolinea di giornata Carovilli-Roccasicura.  Con bus navette, i passeggeri potranno recarsi a San Pietro Avellana, per partecipare all’importante mostra giunta alla ventesima edizione e per visitare il centro storico, con l’accoglienza della comunità locale e stand gastronomici della cucina tipica a base di tartufo bianco.C’è inoltre la possibilità di visitare la splendida riserva MaB di Montedimezzo, area protetta e sotto tutela UNESCO a due passi dalla stazione, patrimonio di flora e fauna unico nel suo genere.Un’occasione unica per vivere tutto il fascino dei viaggi del primo Novecento negli scenari d’eccezione delle montagne d’Abruzzo e Molise: l’evento avrà infatti come media partner ufficiale Paesaggi d’Abruzzo, il noto portale web dedicato alle bellezze naturalistiche della nostra regione.
INFO e PRENOTAZIONI: [email protected], mob 340 090 62 21 – dal lunedì al venerdì, orari: 10-13 / 16-19