INAUGURATO AMBULATORIO SENOLOGIA A RAIANO, GRAZIE AL COMITATO DELLE DONNE

Le vere protagoniste sono state loro, le donne del Comitato locale che con tenacia e determinazione sono riuscite a trasformare un sogno in realtà: aprire un ambulatorio di Senologia a Raiano, come sede distaccata del Centro dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila. Prevenzione contro il cancro e ridurre i tempi di attesa incrementando prestazioni già offerte dalla Asl 1 nel nosocomio di Sulmona dove vengono effettuate 1546 mammografie l’anno. Questo l’obiettivo dell’importante iniziativa sposata in pieno dall’Azienda sanitaria, che punta a potenziare l’attività con altre attrezzature e personale. In tantissimi, soprattutto donne della Valle Peligna, non hanno voluto mancare all’inaugurazione della struttura, che si trova al piano terra dell’ex convento degli Zoccolanti, dove ha sede il Comune (piazzale Sant’Onofrio).  Al taglio del nastro i presidenti della Regione, Gianni Chiodi, e della Provincia, Antonio Del Corvo, il manager Asl, Giancarlo Silveri, il direttore sanitario, Tonio Di Biase, e del distretto sanitario Salvatore la Civita, l’assessore regionale Di Paolo, il dottor Alberto Bafile, primario del reparto di Senologia al San Salvatore, colui che gestirà il nuoco ambulatorio a Raiano.

Presente soprattutto lei, Anna Maria Zitella, presidente del Comitato donne, linfa vitale per l’apertura della struttura in paese. Un’idea che affonda le radici nel 2007 quando il comitato spontaneo ha cominciato ad organizzare incontri a Raiano coinvolgendo le donne della Valle Peligna, spiegando loro che nell’ospedale dell’Aquila c’era l’ importante centro, rinomato in tutta Italia,  unico in Abruzzo ad essere munito di un particolare e rilevante macchinario  <Anche io come medico e paziente ho avuto modo di verificarlo. Ecco quindi che abbiamo pensato di dover fare qualcosa per sostenere questo centro> ha detto emozionatissima la presidente, ricordando che dal 2010 sono cominciate le passeggiate chiamate “Insieme contro il tumore al seno” (foto in fondo all’articolo),  a cui partecipavano migliaia di persone, raccogliendo (a offerta), nelle diverse edizioni, 31 mila euro, prima, con cui è stato acquistato l’ecografo, e 12 mila euro, dopo, con cui sono stati comprati pc ed attrezzature necessarie. <Dal 2013 si è cominciata poi a concretizzare l’idea di chiedere un ambulatorio per la Valle peligna, perchè non è solo di Raiano, ma è di tutto il territorio> ha aggiunto Zitella, dopo aver ringraziato tutti i protagonisti e soprattutto la disponibilità del dottor Bafile.

A fare gli onori di casa il sindaco Marco Moca, con il sostegno di alcuni sindaci della Valle Peligna presenti questa mattina, tra cui Corfinio, Vittorito e Prezza. Il primo cittadino raianese ha rimarcato il lavoro svolto dal comitato delle donne <E’ una vittoria importantissima. Un regalo che noi come Comune facciamo a tutte le donne. E’ stata un’iniziativa fortemente voluta dalle donne ed è un sogno che si è concretizzato in soli sei mesi e di questo siamo soddisfatti. La sinergia pubblico e privato ha permesso la realizzazione di questo ambulatorio>.

La richiesta delle donne del territorio peligno è forte tanto che il servizio di Radiologia dell‘ospedale di Sulmona, nel 2013 ha effettuato 1546 mammografie. Secondo i dati del reparto di Senologia del nosocomio aquilano, diretto dal dottor Bafile, si registra un’elevata percentuale di casi di tumore. <Attualmente> spiega il primario Bafile <non sono note le cause all’origine dell’elevata incidenza del cancro alla mammella in Valle Peligna. L’apertura dell’ambulatorio a Raiano risponde all’esigenza di assicurare una più efficace azione di prevenzione su tutto il territorio peligno. L’intento è di mettere le donne dell’area peligna in condizioni di potersi sottoporre a controlli spostandosi solo di pochi chilometri. Purtroppo> conclude Bafile <oltre a un aumento dei casi di tumore alla mammella, che attualmente in Abruzzo è difficile quantificare, si è abbassata l’età in cui la donna viene colpita dalla malattia; oggi accade anche a 27 anni: in passato era rarissimo”.

La qualità del lavoro a Raiano sarà garantita dal Marchio (ormai consolidato anche a livello europeo) di Senologia dell’ospedale dell’Aquila, che negli anni scorsi, è stata ammessa a Senonetwork, un prestigioso circuito internazionale per il cui accesso sono richiesti standard elevati, grandi professionalità e sofisticate dotazioni strumentali. Il reparto di senologia San Salvatore dell’Aquila, nel 2012, ha effettuato circa 950 interventi chirurgici, con un forte incremento rispetto all’anno precedente (nel 2011 le operazioni erano state 250). 

<Sono contentissimo di essere qui oggi. E’ un momento importante  perché sul territorio realizziamo un presidio che sappiamo costituirà un punto di riferimento per le donne della Valle Peligna che vorranno fare prevenzione> ha affermato il presidente Chiodi. <Possiamo permetterci questo ambulatorio soprattutto perché in tutti questi anni siamo stati bravi e coraggiosi a lavorare per rimettere in ordine i conti della sanità. Quello che intendo dire> ha aggiunto < che dopo cinque anni, insieme con il controllo della spesa necessario per garantire l’equilibrio dei conti sanitari, si apre la fase dell’investimento e dell’ulteriore miglioramento dell’offerta sanitaria. L’avvio dell’attività dell’ambulatorio di Senologia di Raiano deve essere letto con questo spirito: una sanità cioè che è in grado di dare nuove e importanti risposte ai cittadini dopo aver messo in ordine i conti, guardando soprattutto al territorio per perfezionare quel percorso che tende a ridurre al minimo la ospedalizzazione ed ad incentivare la medicina sul territorio> ha concluso poi <Quando la situazione non è più fallimentare si può investire. E quando si investe noi abbiamo cominciato a farlo per il territorio. Questa è la dimostrazione di un investimento territoriale>.

Il Manager dell’azienda sanitaria ha detto: “Un plauso va rivolto ai movimenti locali che hanno capito che il servizio sanitario non e’ imperniato solo sull’ospedale (che deve occuparsi degli acuti) o sul Pronto soccorso, dove vi sono accessi impropri. E’ importante potenziare il territorio di cui fa parte l’attivita’ ambulatoriale. Il mio sogno”, ha aggiunto Silveri, “e’ fare in modo che vi sia una sinergia tra i sindaci e i direttori dei distretti, una strategia decisiva per far crescere i servizi sul territorio”

 In questa fase di avvio l’ambulatorio sara’ aperto, a partire dal 17 marzo prossimo, a settimane alterne, il lunedi’, dalle 8.30 alle 13.30 ( con prenotazioni tramite Cup) con possibilita’ di fare fino a 15 visite. Gia’ tante le richieste di visite giunte al centro prenotazione.

 

SENOLOGIA6

le vere protagoniste, le donne del Comitato locale che si sono date da fare in prima persona per far sì che il sogno diventasse realtà

 

ùSENOLOGIA7 SENOLOGIA8 SENOLOGIA9 SENOLOGIA10 SENOLOGIA1 SENOLOGIA3 SENOLOGIA4

consegna delle chiavi dell’ambulatorio dal Comitato al dottor Bafile

SENOLOGIA5

le chiavi dell’ambulatorio

manif raiano

manifestazione del 2011 “insieme contro il tumore al seno”. foto g.r.