UNA FESTA PER I LICEALI DEL POLO UMANISTICO

Una giornata di festa domani per i liceali del Polo Umanistico. Corteo e cerimonia di inaugurazione  domani lunedi 3 febbraio per gli  studenti del Liceo Classico che torneranno nell’Istituto “Mazara” (clicca link), la loro prima sede che li ha ospitati dopo lo sfratto ricevuto dal terremoto che ha bollato come inagibile lo storico edificio di piazza XX Settembre. Ad accoglierli al primo piano ristrutturato dell’istituto saranno  i padroni di casa, gli studenti del Liceo Artistico, che dovranno pazientare almeno un mese e mezzo prima di far rientro nella loro scuola, in quanto l’allestimento dei laboratori richiede necessariamente tempi di realizzazione più lunghi, come spiega la dirigente scolastica Caterina Fantauzzi. La manifestazione comincerà a partire dalle 10 quando i ragazzi del Classico si riuniranno sotto la statua di Ovidio formando un corteo alla volta dell’istituto di via Di Giacomo dove resteranno per altri due anni. Il fatidico ritorno nel mitico Liceo Classico in centro storico è previsto per l’anno scolastico 2015-2016. Domani il Mazara, dopo la cerimonia alla presenza del presidente della Provincia, resterà aperto fino alle  20 per consentire alle famiglie e alla cittadinanza di entrare e di conoscere l’ampia offerta formativa che caratterizza il Liceo Classico e il Liceo Artistico, “le scuole più antiche di Sulmona” come precisa la preside, “ben integrate in una città che può vantare, tra le sue risorse, arte e cultura. Spiega le caratteristiche dei due licei, basate su tradizione e innovazione. L’Artistico presenterà  i suoi tre indirizzi: Arti figurative, architettura e ambiente, design della moda e del gioiello.  Il  Classico esporrà il programma della XV edizione del Certamen Ovidianum Sulmonense che si terrà nei prossimi 10, 11 e 12 aprile, una prestigiosa competizione di respiro internazionale che coinvolge studenti di tutto il mondo. “Entrambi i licei, come tutte le scuole del Polo Umanistico, dal prossimo anno, si avvarranno dell’insegnamento in modalità Clil, con lo studio di una disciplina non linguistica in lingua inglese. Parteciperanno inoltre ai programmi internazionali Comenius ed Erasmus ” aggiunge la preside.  “Nella sede di via Silvestro di Giacomo, vasti spazi saranno dedicati all’ampliamento dell’offerta formativa: Certificazione ecdl e lingua inglese, corsi di grafica, officina museale e potenziamento delle Discipline scientifiche. ìSaranno presentate nel dettaglio le novità che, dal corrente anno scolastico, caratterizzano tutto il polo umanistico: due progetti di alternanza scuola – lavoro  con la collaborazione della Fondazione Carispaq , grazie alla disponibilità del Vicepresidente Domenico Taglieri, e della Camera di Commercio, la  preparazione ai test delle università a numero chiuso, in partnership con Unidformazione, ente leader nel settore dell’orientamento in uscita. L’intento è quello di preparare, in un clima sereno, studenti versatili e competenti  in possesso degli strumenti culturali indispensabili per il prosieguo degli studi o per un inserimento immediato nel mondo del lavoro, grazie anche alla valorizzazione e al potenziamento da parte della Scuola degli apprendimenti non formali e informali”.