HALLOWEEN, SULMONA E LE SUE FESTE DA PAURA

 

di Ludovica Sabatucci

Sulmona si prepara alla notte di Halloween. La festività americana torna, ormai, sotto forma di tradizione, anche nel nostro Paese. Nonostante la contrarietà di molti radicati alle proprie radici, conservatori legati piuttosto al giorno di Ognissanti,  le “Jack o’Lantern” sono attesissime da adulti e bambini. La leggenda narra la storia del giovane irlandese furbacchione Jack, sceso a patti col Diavolo, che si ritrova costretto a vagare per il mondo con una rapa intagliata e un tizzone ardente all’interno. Se per molti significa “consumismo”, per altri vuol dire magia, allegria, gioco. E chi meglio dei giovani potrebbe divertirsi la notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre? Proprio per questo, i locali della Valle Peligna sono ormai pronti a darsi “battaglia” per accaparrarsi la clientela. A Sulmona, valide alternative ai pub del Corso si trovano nell’ “Halloween Revolution 2”, evento organizzato dal Gran Caffè di PiazzaVenti in collaborazione con il gruppo Resistem of a down, nell’ “Halloween Apocalyps”, per gli amanti dell’horror modaiolo che vogliono tirare fino a tardi. Se poi non dovesse bastare, a una serata trasgressiva ci pensa St. Patrick’s Pub: avete presente il film “Le Ragazze del Coyote Ugly”? Due avvenenti ragazze vi verseranno da bere ballando sul bancone, proprio come nel film. Presso il Daytona Lounge Bar di Raiano, le tenebre diventano chic: in diverse sale, è possibile ballare al ritmo della musica che più piace, dalla house alla latino-americana, ce n’è per tutti i gusti. “Hollyweek” con  karaoke cenato e party in maschera con gadget  a tema nella notte del dolcetto o scherzetto all’ Holliwood (dietro piazzaventi), “Gordon fest” al Nin- Harra, musica dal vivo al Buonvento (per chi vorrà farsi “aerografare” il corpo, l’artista sulmonese Francesco Petrilli sarà presente con la sua attrezzatura),  ed“esclusiva notte delle streghe” al Country Club di Rivisondoli, che apre la stagione invernale.”Dolcetto o scherzetto?” anche per “L’Angolino” alle Marane, con lo speciale “mangi in 4 paghi in 2”. Se poi siete amanti della montagna, presso Bagnaturo potrete parte, previa prenotazione, ad una invitante escursione in notturna  fino al Colle delle Vacche, se vorrete invece tuffarvi nella lettura di poesie macabro ironiche di Mauro Petrarca, autore de “Il testamento di un poeta cimiteriale” in uscita proprio il 31 ottobre.  Insomma, anche quest’anno, nonostante la crisi e i malcontenti, passare una notte spensierata e alternativa, tra zucche, streghe e tradizioni importate, sarà senz’altro possibile.

 

fotohalloweensulmona