LA GIOSTRA GUARDA AL FUTURO

Soddisfazione esprime il presidente dell’Associazione culturale Giostra cavalleresca di Sulmona, Domenico Taglieri, in merito alla risposta positiva arrivata da palazzo San Francesco circa la garanzia di maggiori contributi per le Giostre 2013 nella fase dell’assestamento di Bilancio a fine novembre. E’ stato, infatti, accolto dal sindaco di Sulmona e dalla Giunta l’Ordine del giorno presentato da tutti Consiglieri comunali, nell’ultima seduta dell’Assise civica, in concomitanza con l’approvazione del Bilancio di previsione, fiduciosi che gli impegni presi dal sindaco con l’associazione, garantendo 50 mila euro per le manifestazioni organizzate dalla Giostra  nell’estate 2013, possano essere rispettati.

“Ci aspettiamo da subito la somma promessa” afferma il presidente Taglieri “ma per le prospettive future il discorso è diverso, in vista dei progetti e delle proposte che abbiamo messo in cantiere, come la nascita dell’Ente Giostra, la dotazione dell’Ente Giostra di finanziamenti certi e duraturi, mediante una legge regionale che ponga l’evento sulmonese tra le iniziative culturali di maggiore spessore a livello abruzzese,  l’apertura di una bottega nel centro storico come punto informativo e promozionale dell’evento, oltre che punto-vendita di souvenir, gadget e oggetti dell’artigianato artistico (connotati dal “logo” della Giostra e dai simboli araldici di Borghi e Sestieri)”. Ricorda, inoltre, il presidente i lusinghieri contatti intavolati quest’anno sia con la delegazione belga, sia con la città spagnola di Teruel, con la quale l’Associazione Giostra sta mettendo a punto due progetti (le Città dell’Amore e Il circuito della Corona d’Aragona) mirati ad ottenere cospicui finanziamenti dalla Comunità Europea.  In venti anni di attività, la Giostra Cavalleresca di Sulmona (unitamente alle Giostre d’Europa, dei Borghi più belli d’Italia e alla Cordesca) si è imposta come evento di valenza storica, culturale e sociale, ma anche di grandi potenzialità economiche e di attrattiva turistica, tale da proiettarsi nel panorama delle iniziative di maggiore interesse della Regione Abruzzo e della provincia dell’Aquila.  L’Associazione Giostra Cavalleresca fa voti all’Amministrazione comunale attiva e a tutti i componenti del Consiglio comunale affinché vogliano prevedere una specifica “voce” di finanziamento, con la destinazione di almeno 100.000 euro in favore delle Giostre sulmonesi per il 2014, presupposto fondamentale per impegnare la Regione Abruzzo e la Provincia dell’Aquila ad accantonare importanti contributi finanziari e analoghi provvedimenti normativi. “Il patrimonio della Giostra appartiene a tutti i sulmonesi e dunque va salvaguardato e potenziato al meglio” conclude Taglieri “per raggiungere quest’obiettivo è però necessario che ciascuno faccia la sua parte, che ciascuno metta del suo, secondo le proprie possibilità e le proprie capacità”.