IL SUMONA TORNA AL PALLOZZI, ATTESA PER IL DERBY

Entusiasmo alle stelle per il derby di domani, Sabato 5 settembre, quando i biancorossi affronteranno l’Amiternina. Si potrebbe dire che il Sulmona è pronto per fare il suo secondo esordio stagionale. Secondo perché, finalmente, dopo 18 lunghi anni la Serie D torna al Pallozzi come anche la squadra biancorossa, fin’ora esiliata a Chieti a causa della ristrutturazione dell’impianto. Il clima in città è elettrico, l’affluenza di pubblico che si prevede sembra sia considerevole anche grazie a una partenza inaspettata: il Sulmona è secondo a nove punti, a una sola lunghezza dalla capolista Ancona e ancora imbattuta. La squadra di Mecomonaco è in un momento di forma straordinario, grazie anche alla condizione atletica di D’Angelo, davvero l’uomo in più in questo avvio di stagione. Inoltre il calore del nuovo impianto del Pallozzi, rimesso a nuovo, con il suo pubblico e le vicende societarie oramai alle spalle sono tutti segnali positivi per Vitone e compagni. Clima sereno, disteso, e nubi nere dileguate. Mecomonaco deve ancora fare i conti con le assenze di Spigonardi e Aperuta, ma trova nel suo organico Scanduarra e il nuovo acquisto Marcinho, ex Palmeiras, Corinthians, Sao Caetano e Cruzeiro, che potrà essere però schierato solo verso metà Novembre. A difendere i pali ci sarà l’ex Pescara Falso, coppia centrale formata da Brack e uno tra Cirina e Gasperini mentre gli esterni saranno molto probabilmente Nicolai e Di Berardino. Ballottaggio tra Bensaja e Abdija per chi sarà a fianco di capitan Vitone in mediana. Difficile vedere nuovamente in panchina Proietti, decisivo contro la Fermana, che sosterrà assieme a D’Angelo e Montesi la prima punta Ceccarelli. L’ultimo derby al Pallozzi con gli aquilani si giocò il cinque novembre duemilaundici e i giallorossi s’imposero per due a uno con le reti dell’ex Moauro e di Lenart a cinque dalla fine. Nel mezzo la rete ovidiana di Bajner (ora al Borussia Dortmund). Manca solo il fischio d’inizio per questa gara che sarà anche trasmessa in dieretta nazionale su Rai Sport 1.
Valerio di Fonso

20131004-133834.jpg