SISMA, PELINO “GARANTIRE RISORSE PER COMUNI DENTRO E FUORI CRATERE”

E’ iniziato oggi in commissione ambiente al Senato l’iter dei disegni di legge a prima firma della senatrice Pdl Paola Pelino, e sottoscritti da senatori di diversi gruppi parlamentari, che riguardano la ricostruzione delle zone colpite in Abruzzo dal terremoto del 6 aprile 2009. Spiega la senatrice Pdl: “Il primo ddl riguarda L’Aquila e i comuni del Cratere, il secondo i Comuni fuori dal Cratere delle quattro province d’Abruzzo. L’obiettivo, uguale per entrambi, e’ quello di garantire risorse certe e sistematiche per dare continuita’ ai lavoro dei tanti cantieri aperti”. “Chiedo infatti per L’Aquila e per i comuni del Cratere, un miliardo l’anno per i prossimi sei anni e per i comuni fuori dal Cratere, per le quattro province (L’Aquila, Pescara, Chieti e Teramo) trecento milioni l’anno per i prossimi tre anni. Entrambe le cifre devono essere inserite in un capitolo ad hoc nel bilancio dello Stato”. “Mi auguro – conclude – che i ddl possano essere approvati al piu’ presto per porre fine all’opera faticosa e incessante portata avanti dalle istituzioni, ogni qual volta e’ necessario, di chiedere fondi che non sempre possono essere erogati. Agli aquilani e alle popolazioni colpite dal terremoto non servono altre parole ma solo certezze”.