MORRA, INSIEME CONTRO CHIUSURA TRATTA “AVEZZANO ROCCASECCA”

Sul rischio chiusura della “Avezzano – Roccasecca”, questa mattina, l’assessore regionale Giandonato Morra ha messo a segno un punto, che lascerebbe sperare anche quel vasto territorio dell’Abruzzo interno in attesa della rimozione, anche da queste parti, del velo di indifferenza intorno alla problematica  ferrovia. Scongiurare la chiusura della Ferrovia del Liri (il collegamento ferroviario Avezzano-Sora -Roccasecca) dopo la pausa estiva e consentirne il ripristino in tempo utile per la riapertura delle scuole. Secondo l’assessore ai Trasporti, Giandonato Morra, “oltre che un’ assoluta priorita’ per l’intera Valle Roveto, rappresenta un obiettivo possibile se cittadini e Istituzioni coinvolte remeranno tutti nella stessa direzione”. Proprio al fine di mettere a punto una strategia comune anche nei confronti di RFI (Rete Ferroviaria Italiana), questa mattina, a Pescara, in Regione, Morra ha ricevuto una nutrita delegazione guidata dal vice presidente del Consiglio regionale, Giovanni D’Amico, e composta dall’assessore del Comune di Avezzano, Eliseo Palmieri, dal consigliere comuale di San Vincenzo Valle Roveto, Carlo Rossi, dagli assessori del Comune di Capistrello, Francesco Piacente ed Arnaldo Mariani, dal rappresentante del Comitato per la mobilita’ della Valle Roveto, Francesco Tuzi, e dal consigliere comunale di Sora, Celso Costantini. All’assessore ai Trasporti e’ stata anche consegnata una petizione di oltre duecento firme contro il rischio di chiusura della ferrovia che rappresenta un collegamento vitale per la Valle Roveto, essendo un mezzo fondamentale di trasporto per pendolari, studenti e per le persone anziane. Documento che l’assessore ai Trasporti si e’ impegnato ad inviare a tutti gli attori coninvolti, a vario titolo, ed in grado di dare un contributo fattivo alla soluzione della vicenda. “L’interlocuzione con RFI – ha confermato Morra – va avanti da tempo e, senza voler anticipare nulla, ritengo che ci siano margini per una evoluzione positiva cosi’ come abbiamo avviato opportuni contatti con la Regione Lazio che pure e’ sensibile alla problematica. Sull’importanza del collegamento – ha proseguito – non vi sono dubbi. L’ipotesi chiusura per problematiche di carattere infrastrutturale – ha concluso Morra – non la vogliamo neppure prendere in considerazione e come Istitizione stiamo facendo il possibile per risolvere la questione una volte per tutte”. Intanto, un nuovo vertice e’ stato fissato per il prossimo 2 settembre ad Avezzano, presso la sede municipale.

 

(NELLA FOTO TRATTO  “SULMONA CARPINONE”)