RICOSTRUZIONE, DOPO FERRAGOSTO TREDICI CANTIERI APERTI A PRATOLA

Tredici cantieri aperti a Pratola Peligna subito dopo Ferragosto. Dopo l’approvazione da parte dell’Amministrazione Comunale di progetti per la ricostruzione post terremoto per un importo complessivo di circa 4 milioni di euro e l’effettiva assegnazione, da parte del CIPE, della prima tranche di 1,8 milioni di euro, al via i lavori, prevalentemente nel centro storico, a cui seguiranno altri dieci già approvati in questo ultimo mese per un investimento di oltre 500 mila euro.
“La decisione dell’Amministrazione Comunale di abbandonare la filiera di Fintecna, rivelatasi una vera e propria palude amministrativa, e il conseguente ritorno delle pratiche nell’Ufficio Sisma Comunale” dichiara il neo vicesindaco con delega alla ricostruzione Costantino Cianfaglione “ ha consentito di approvare in tempi ragionevoli i progetti necessari per far partire la ricostruzione.  Si tratta di risultati concreti a testimonianza che le risorse per la ricostruzione non sono state perse.”
“Il finanziamento assegnato dal CIPE garantisce solo in parte la ricostruzione; servono altre risorse da parte del Governo ed a tale scopo” afferma il sindaco Antonio De Crescentiis membro della delegazione dei Comuni fuori cratere della Valle Peligna “continua incessante il nostro lavoro, in sinergia con i sindaci di tutte le altre Province abruzzesi , per vedere riconosciute le legittime istanze dei cittadini attraverso l’assegnazione dei fondi necessari a completare la ricostruzione anche nei nostri Comuni”