PENSIONI PIU’ VELOCI IN VALLE PELIGNA CON LA CARTA LIBRETTO POSTALE

Da ieri, presso gli uffici postali di Sulmona e della Valle Peligna, sono in pagamento le pensioni di agosto. Utilizzare la carta libretto per i prelievi a sportello semplificherebbe di molto le procedure, con una sensibile contrazione dei tempi di attesa per il pagamento del rateo e un conseguente miglioramento complessivo del servizio offerto alla clientela. I pensionati di Sulmona e dell’intera Valle Peligna che hanno richiesto l’accredito del rateo sul libretto di risparmio e sono titolari della Carta Libretto Postale, potranno riscuotere la pensione in maniera più semplice e veloce. Presentando la carta allo sportello, anche senza avere con sé il libretto, non è infatti necessario compilare il modello previsto per il prelievo di somme e ciò consente di ridurre i tempi di esecuzione dell’operazione sia per il pensionato, sia per l’addetto allo sportello, con una sensibile contrazione dei tempi di attesa e un conseguente miglioramento complessivo del servizio offerto alla clientela.

Dalle misurazioni effettuate, infatti, il tempo necessario per la riscossione della pensione utilizzando la Carta Libretto si riduce a circa un terzo rispetto al prelievo ottenuto con richiesta scritta.

La Carta Libretto è gratuita, non ha costi di gestione, dura cinque anni e viene rinnovata automaticamente alla scadenza. Tra gli altri vantaggi, la possibilità di prelevare senza alcun costo il rateo della pensione, o parte di esso, anche presso tutti gli sportelli ATM Postamat e gli uffici postali sul territorio nazionale. Per richiederla è sufficiente recarsi presso l’ufficio postale dove è stato aperto il libretto.
Soprattutto nel periodo estivo avere la possibilità di prelevare la propria pensione nel luogo scelto per le vacanze è una grande opportunità, considerata la capillarità di Poste Italiane.

Ogni titolare della carta può prelevare fino a 600 euro al giorno per un massimo di 2.500 euro mensili dagli sportelli ATM Postamat; mentre per i prelievi dall’ufficio postale non esistono limiti se non quelli della disponibilità sul Libretto.
I pensionati con accredito della pensione sul Libretto che hanno richiesto la Carta Libretto Postale usufruiscono di un plafond assicurativo di 700 euro a copertura dei rischi per eventuale furto, rapina o scippo dopo aver ritirato denaro negli uffici postali o dallo sportello Postamat.