LUNGHI APPLAUSI PER I CANADESI DEL C.O.S.I.

Debutto brillante e successo di pubblico per la prima delle nove serate sulmonesi offerte dai musicisti e cantanti canadesi del C.O.S.I. (Center for Opera Studies in Italy). Il primo concerto delle opere (le prime Arie invece sono state eseguite la scorsa settimana), si è svolto presso il cortile della complesso della Santissima Annunziata,  si è aperto sabato scorso con una prima parte dedicata all’ascolto di celebri arie tratte da opere di compositori tra i quali Bellini, Mascagni e Verdi.
Nella seconda parte è stata presentata l’opera “Gianni Schicchi”, composizione in un atto unico di Giacomo Puccini. La trama dell’opera si ispira ad un episodio del Canto XXX dell’Inferno di Dante (vv. 32-33 e 42-45), che vede protagonista appunto Gianni Schicchi de’ Cavalcanti, incontrato dal poeta fiorentino nel girone dei falsari perché accusato di furto di identità,  per aver cioè imbrogliato gli altri prendendo il posto di Buoso Donati il Vecchio.
In entrambi i momenti, il numeroso pubblico è stato pienamente coinvolto dai giovani interpreti che, alla bravura vocale e tecnica, hanno saputo aggiungere una notevole abilità scenica ed interpretativa, che ha reso l’intero spettacolo ancora più dinamico e avvincente.  Nota di merito anche per i pianisti, i quali hanno accompagnato le giovani cantanti nella prima parte, e per l’orchestra, che, seppur a ranghi ridotti, ha egregiamente interpretato lo spartito pucciniano, regalando forti emozioni. Week end d’esordio in bellezza per gli artisti canadesi che hanno proseguito poi sabato sera con un’opera di Wolfgang Amadeus Mozart “La clemenza di Tito”.  Il dramma in due atti  narra le vicende dell’imperatore Tito, che prodigiosamente scampa ad una congiura. L’opera sarà allestita presso il cortile comunale di Palazzo San Francesco.

Lucrezia Daniele

 

Di seguito le date in programma:

programma11

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA