RANALLI SORPRENDE: “ECCO LA MIA SQUADRA”

“E’ la squadra che ho composto io, niente riferimenti ai partiti”. Lo ha detto subito il sindaco Peppino Ranalli, sorprendendo tutti e sbaragliando le ipotesi da toto assessore di questi giorni. Ha presentato la  Giunta in conferenza stampa oggi pomeriggio. Volti nuovi e vecchie conoscenze i cinque assessori che già da oggi sono operativi a palazzo San Francesco.  Se non stupisce la nomina di vicesindaco di Luciano Marinucci (nella rosa proposta dal Pd), che si occuperà di sport, edilizia sportiva, associativismo, politiche giovanili, fortemente voluto da Ranalli al suo fianco “per la sua esperienza, perchè mi fido, perchè abbiamo fatto la campagna elettorale insieme e fin dall’inizio gli ho chiesto il suo aiuto” ha detto, disattende le aspettative la scelta degli altri quattro. Due donne tra le new entry: Anna Grazia Valdo (candidata alle elezioni nella lista Pd), la quale ha ricevuto la delega all’ambiente, ai trasporti, servizi pubblici, innovazioni tecnologiche e informatizzazione, politiche comunitarie e servizi demografici e statistici, e l’avvocato Vincenza (detta Enza) Giannantonio 52 anni ( Sel, ma non candidata) che sarà impegnata nelle Pari Opportunità, nel Lavoro, Istruzione e Contenzioso. Al Bilancio e Patrimonio, compreso le problematiche relative alla farmacia comunale : Tonio Iudiciani 58 anni (candidato nella lista “Pronti per Cambiare), mentre Stefano Goti 46 anni (non candidato alle elezioni), professionista, ha la delega ai lavori Pubblici e alle Attività Produttive. Il sindaco ha riservato per sè  Turismo, Protezione Civile, Sanità, Urbanistica e Cultura, deleghe importanti che affiderà a un suo Staff  di fiducia, la cui composizione è ancora al vaglio, come anche  la designazione del Presidente del Consiglio ancora non è stata individuata. “Avevo promesso che avrei presentato la Giunta oggi” ha affermato Ranalli, spiegando che, dal punto di vista politico, si tratta di una scelta scaturita dopo aver ascoltato sì i partiti,  ma senza dare seguito ai loro riferimenti. “Ho voluto scegliere io” ha ribadito ” Ho deciso di puntare su persone che ritengo capaci di dedicarsi alle problematiche della città, dopo verifiche di tipo amministrativo e politico. E’ la squadra del sindaco ed è innovativa data la presenza di due donne” ha aggiunto. Quanto ad Antonio Iannamorelli, che si è dimesso la scorsa notte dopo aver visto che il suo partito non lo aveva inserito nella rosa dei papabili assessori ha lasciato il Pd sbattendo la porta, il primo cittadino ha pensato per lui a un ruolo importante, ma esterno, in un organismo o un ente dedicato alle manifestazioni che verrà formato in un secondo momento, riconoscendogli grandi capacità. “Da mercoledi scorso sto lavorando a tempo pieno nel Comune e mi sono fatto un’idea delle priorità su cui intervenire” ha concluso il sindaco annunciando che la Giunta sarà presentata ufficialmente nel prossimo Consiglio comunale, il Primo dell’era Ranalli, che si terrà venerdi 28 giugno alle ore 9.00.

fotogiunta2



Il tuo commento