SANTO STEFANO DI SESSANIO CAPITALE DELLA CULTURA

Assessori regionali italiani a confronto per riaffermare la centralità della Cultura e condividere le proposte per un progetto di rilancio su importanti temi legati alle attività di settore e a contributi europei. Si è aperto, questa mattina, nel suggestivo borgo di Santo Stefano di Sessanio, il coordinamento nazionale composto dagli assessori regionali alla Cultura e ai Beni culturali, su invito dall’assessore Luigi De Fanis. Uno scambio di idee, analisi e proposte che ha visto come location il meraviglioso borgo di Santo Stefano. Nel corso dell’incontro, presieduto dal Presidente della commissione attività e beni culturali della Conferenza delle regioni e Province autonome, Mario Caligiuri, si è avuta l’audizione del presidente della Commissione nazionale dell’Unesco, Giovanni Puglisi che ha voluto sottolineare, tra l’altro, le bellezze naturali del borgo e del suo suggestivo centro storico, di origine medievale e di incredibile fascino. “La scelta è ricaduta su Santo Stefano – ha commentato l’assessore De Fanis “proprio perché il borgo con le sue peculiarità rappresenta una meta appetibile dove è possibile rimanere immersi nella natura e nella cultura di luoghi meravigliosi in un viaggio unico, assaporando e gustando prodotti tipici di eccellenza”.



Il tuo commento