IL SINDACO HA FRETTA DI COMINCIARE

Il sindaco Peppino Ranalli ha fretta di cominciare. La consegna simbolica delle chiavi della città ha formalizzato questa mattina l’ingresso a palazzo San Francesco del nuovo primo cittadino. Brevissima cerimonia intorno alle 10.44 al primo piano di via Mazzara, poi rapido tour  in tutti gli uffici comunali, compresi quelli di palazzo Mazzara e dei Vigili Urbani, salutando e stringendo  la mano a tutti i dirigenti e impiegati presenti, accompagnato dalla segretaria comunale, Franca Colella, e dai Consiglieri Valerio Giannandrea, Alessio Di Masci, Luciano Marinucci e dal più votato Luigi Santilli.  I funzionari della Commissione elettorale circondariale, seguendo il protocollo, hanno dato il benvenuto al nuovo sindaco, nella stanza dei bottoni, leggendo  la composizione dell’intera Assise civica rinnovata, passando successivamente alla consegna della scatolina di velluto blu contenente le chiavi, da parte della segretaria comunale. “Una bella emozione”. E’ l’unica dichiarazione che ha voluto rilasciare il nuovo capo del governo cittadino. Nessuna intervista, nemmeno  il gesto simbolico di sedersi  sull’ambita poltrona. Niente passaggio di testimone con il commissario Giuseppe Guetta, che non era presente in città questa mattina.  Si attende il completamento dell’iter formale per dare successivamente il via all’insediamento ufficiale. Ma Ranalli è già al lavoro, preoccupandosi si sbrigare le priorità di questi giorni. Pronta, infatti, una riunione sulla questione del terremoto, come ha lasciato intuire.  Bocche cucite in merito alla composizione della Giunta, il sindaco si è riservato di riunirsi in assemblea, probabilmente oggi o domani, insieme a tutti gruppi consiliari di maggioranza, al fine di prendere decisioni anche in merito al futuro Presidente del Consiglio, oltre che ai cinque assessori, come riferiscono Santilli e Marinucci, i quali tengono a precisare che tutte le ipotesi trapelate in questi giorni sono frutto di chiacchiere e non vere. Voci che,  infilandosi nel toto assessori, vedrebbero nel  ruolo di vicesindaco a Luciano Marinucci, citando anche Antonio Iannamorelli, Tonio Iudiciani, un componente di Sel (tra Nicola D’Alessandro e Silverio Gatta) e Rena Saluppo. Ma sono solamente primissimi nomi, anche perché bisognerebbe tenere in considerazione la lista “Pronti per Cambiare”, quella di riferimento al Sindaco, che ha sfornato molti candidati con larghi consensi.  Tutto dovrà essere pronto tra una ventina di giorni, quando debutterà il primo Consiglio comunale.

IL FOTO RACCONTO

fotosindaco1 fotosindaco2

fotosindaco10fotosindaco3 fotosindaco4 fotosindaco5 fotosindaco6 fotosindaco8 fotosindaco9

fotosindaco11

fotosindaco12 fotosindaco13 fotosindaco14