ANZIANA INVALIDA PICCHIATA IN CASA DA RAPINATORI

Massacrata di botte una settantenne invalida da due rapinatori nella sua casa in località Torrone dove vive insieme a suo figlio disabile di 35 anni. Il fatto  è accaduto nel cuore della scorsa notte, quando due ladri, a volto coperto, hanno sfondato la porta dell’abitazione nella frazione sulmonese e sono entrati, mentre madre e figlio stavano dormendo. Secondo le prime ricostruzioni, una volta dentro, i due malviventi, probabilmente non trovando denaro o oggetti preziosi, si sarebbero scagliati contro la pensionata, prima mettendola  su una carrozzella e poi interrogandola più volte per sapere dove fossero i soldi. Dato che la donna non rispondeva, i due l’avrebbero picchiata selvaggiamente. La settantenne, però, non avrebbe potuto fornire alcuna informazione in quanto non parla a causa di un ictus che l’ha colpita qualche tempo fa. A lanciare l’allarme questa mattina la badante quando è arrivata nell’appartamento trovato a soqquadro, scoprendo la donna sanguinante  con il volto tumefatto e con probabili fratture. Allertati subito i soccorsi sia l’anziana ferita che suo figlio, entrambi ancora sotto shock, sono stati trasportati dal personale del 118 all’ospedale di Sulmona dove al momento si trovano ricoverati. Sul posto i carabinieri che stanno effettuando i rilievi e stanno indagando per reperire elementi utili a risalire ai rapinatori.Già tre anni fa la donna aveva subito una truffa da due persone che le avevano portato via duemila euro.

 

foto24