“TRANSAPPENNINO” CONTRO LO SMANTELLAMENTO DELLA SULMONA – CARPINONE

E’ di nuovo a rischio la chiusura della tratta Sulmona Carpinone. L’annuncio dell’intenzione di effettuare lavori di manutenzione nel periodo estivo fa scattare allarme e mobilitazioni poichè si teme la cancellazione della linea per Napoli.  Anche l’associazione Transappennino di Sulmona dice no allo smantellamento dello scambio ferroviario presso la stazione di Carpinone, fatto che renderebbe impossibile la prosecuzione dei treni verso Napoli, recidendo, così, in maniera irreversibile lo storico collegamento Tirreno-Adriatico tra Pescara e Napoli. Quindi non ci sarà più il collegamento Sulmona-Napoli. Parteciperà alla manifestazione che si svolgerà ad Isernia giovedi 23 maggio l’associazione sulmonese, come deciso con assemblea nella sede del Dopolavoro ferroviario di Sulmona, chiamando a raccolta i cittadini. “Una tale decisione” affermano i cosi in una nota “deve spingere Sulmona e la Valle Peligna a reagire, unendosi alla battaglia già da più tempo iniziata nel Molise per convincere le Istituzioni del grave danno che verrebbe perpetrato all’economia di queste splendide zone montane, già gravemente provate dal sottosviluppo e dall’incessante spopolamento. L’Associazione ha raccolto la più ampia adesione tra i candidati a Sindaco nelle elezioni del 26 e 27 maggio ed invita anche gli esponenti delle liste civiche e di partito a sottoscrivere l’impegno a lottare per impedire lo smantellamento della linea ferroviaria Sulmona-Carpinone”. Il presidio in terra molisana è stato indetto per esprimere il dissenso delle popolazioni del Centro Abruzzo e dell’Alto Molise sull’imminente smantellamento.  E’ stato organizzato un pullman  con partenza alle ore 15.30 da Piazza Capograssi a Sulmona. Quota di partecipazione dieci euro.

Available for Amazon Prime