LA TRANSIBERIANA D’ITALIA PORTA TURISTI IN CITTA’

Comincia a sortire effetti positivi per Sulmona il treno turistico. Gruppi di viaggiatori decidono di pernottare nel capoluogo peligno al fine di partecipare a uno dei viaggi in calendario organizzato dall’ associazione molisana, Transita Onlus, LeRotaie Molise e Discovery Molise. Che le gite lungo la Transiberiana d’Italia piacciono è dimostrato dal continuo soldout. Se è vero che una quindicina di turisti, i quali hanno deciso lo scorso week end di soggiornare in un albergo di Sulmona,  sia poco per “far notizia”, è altrettanto vero che è la dimostrazione, seppur timida, di un fuoco che comincia ad alimentarsi, a vantaggio del turismo locale. Significherebbe, dunque, che quella Sulmona Carpinone, a rischio abbandono, potrebbe rivelarsi fonte propizia per incremento economico del territorio di casa nostra. “In due settimane abbiamo visto un bel movimento turistico intorno alle iniziative per la salvaguardia della ferrovia” ha raccontando Giuseppe Bono, albergatore sulmonese, mostrando le prenotazioni sul suo registro, dei partecipanti al viaggio, della scorsa domenica, sui binari che attraversano la montagna abruzzese approdando in Molise. Si trattava di un percorso intitolato “I Custodi del Territorio”, dal capoluogo peligno alla volta di San Pietro Avellana. “Ci auguriamo” ha aggiunto l’albergatore “che la nuova amministrazione comunale abbia un occhio di riguardo per questa iniziativa del treno turistico, che sviluppandola potrà contribuire a portare vantaggi alla nostra città”.
Grande l’entusiasmo dei tantissimi viaggiatori del treno chiamato “identità storiche” che si è svolto nei giorni scorsi: un viaggio tra storia, arte, cultura e territorio. clicca qui

foto autori vari dal web

fototreno2 fototreno3 fototreno4 fototreno5 fototreno9