CERTAMEN, DOMENICA LA PREMIAZIONE DEI TRE VINCITORI

Un brano tratto dalle Metamorfosi di Ovidio (libro VII, versi 714/750) decreterà il podio virtuale della XIV edizione del Certamen Ovidianum Sulmonese, la cui prova di traduzione dal latino, di analisi del testo e commento, si è svolta questa mattina nei locali della Scuola Media “Giuseppe Capograssi”. La cerimonia di premiazione è fissata per domenica mattina (21 aprile, ore 10) al Cinema Pacifico, dopo l’esibizione – nel vicino largo Angeloni (ore 9,30) – degli sbandieratori e delle chiarine del Sestiere di Porta Manaresca.
Ai tre vincitori saranno assegnati premi in denaro, offerti dalla Banca Popolare di Lanciano e Sulmona ( Mille euro al primo classificato, 750 euro al secondo ed 500 euro al terzo), diploma di merito e libri i quali saranno conferiti anche ai classificati dal quarto al settimo posto; tutti i partecipanti al concorso di latino riceveranno l’attestato di partecipazione e libri; tutte le dotazioni librarie sono state donate dalla famiglia Marcone, in memoria del professor Achille, e dall’Associazione “Voci e Scrittura”.
Il premio alla memoria del professor Giuseppe Di Tommaso (scomparso da pochi anni ed autentica “anima” del Certamen) sarà assegnato alla migliore traduzione in lingua straniera mentre lo studente sulmonese che conseguirà il miglior risultato riceverà una preziosa cinquecentina di Ovidio messa in palio dal Rotary Club International, sede di Sulmona.
Il XIV Certamen e la prima Settimana Interscolastica si concluderanno in mattinata con l’interessante spettacolo teatrale “Il principe e il poeta”, testo di Giuseppe Martocchia e adattamento di Palma Crea e dello stesso autore.

Nell’attesa di conoscere i vincitori, domani mattina (sabato 20 aprile) studenti e docenti ospiti raggiungeranno Corfinio per una visita guidata alla “Capitale della Lega Italica”. Dopo il pranzo consumato nello Chalet di Raiano, la comitiva visiterà una delle perle naturali dell’Abruzzo interno, le “Gole di S. Venanzio” (ore 15). Alle 17, rientro a Sulmona per la mostra dedicata al pittore Vincenzo Alicandri (allestita nel polo museale di S. Chiara) e successiva visita guidata ai principali monumenti del centro storico della città. Alle ore 21, spettacolo teatrale “Una notte al museo” messo in scena dagli studenti del Liceo Classico “Ovidio” e della Scuola Media “Panfilo Serafini”.