LIBERATA POIANA NEL CEMENTO SUL MORRONE

Liberata una bellissima Poiana rimasta imprigionata tra le alte mura di cemento di una vasca alle pendici del Morrone, in località Fonte D’Amore a Sulmona. Lo spettacolare salvataggio è stato effettuato nella tarda mattina di oggi in un intervento congiunto tra la Guardia Forestale e i Vigili del Fuoco di Sulmona. Ad accorgersi del rapace è stato un passante, nel mentre di un’escursione lungo il sentiero al confine con il Parco Nazionale della Majella, quando ha udito il lamento dell’esemplare precipitandosi ad allertare  il comando sulmonese della Forestale. Agli ordini  dell’ispettore superiore Antonio Amatangelo, gli agenti sono accorsi subito sul posto, ma essendo sprovvisti dell’attrezzatura adeguata ad affrontare la scomoda impresa calandosi nel cubo di cemento, hanno chiesto l’ausilio dei Vigili del Fuoco. Arrivati sul posto,  in due si sono immersi nell’acqua putrida, dove la Poiana, in seguito a vari e vani tentativi di scavalcare le alte mura, attendeva appollaiata con le zampette sull’unica pietra in superficie. Spaventata e forse ferita a un’ala. Insieme agli uomini della Forestale, i Vigili del Fuoco hanno afferrato l’animale, salvandolo da una morte che sarebbe stata certa e lenta. La Poiana, ribattezzata Celestina, in quanto da quel punto si ammira benissimo l’Eremo caro a Celestino V,  affacciato su uno spettacolare paesaggio della Valle Peligna, sarà trasportata al Centro di Recupero di Popoli affidata alle cure dei veterinari.

 

fotogruppo fotpoiana5 fotopoiana1 fotopoiana3 fotpoiana4 fotopoiana2   fotopoiana10

foopoiana11

fotopoiana9 fotopoiana6 fotopoiana12 fotopoiana13

Available for Amazon Prime