ALTRA CASA OCCUPATA ABUSIVAMENTE, TERZO CASO IN POCHI GIORNI

Casa privata occupata abusivamente a Sulmona, terzo caso in pochi giorni. Dopo la morte dell’ affittuaria, nel giugno scorso, il proprietario dell’ appartamento pensava di poter tornare a vivere lì, ma una volta inserita la chiave nella toppa, in via Volta, ha trovato l’amara sorpresa: la serratura era stata cambiata. Scattata la denuncia, come racconta Il Messaggero oggi, presso la polizia municipale che ha deciso di rivolgersi alla Procura. Ad essere indagata e accusata di occupazione abusiva è una quarantacinquenne  siciliana, la quale insieme a sua sorella, si sarebbe sistemata nell’alloggio dopo aver recuperato le chiavi, probabilmente, dall’anziana inquilina ricoverata in clinica. Un altro episodio di occupazione abusiva era accaduto qualche giorno fa nella frazione sulmonese Badia, dove era stato denunciato un peruviano dalla polizia, in quanto aveva occupato un alloggio nelle case popolari Ater, mentre il proprietario era ricoverato in ospedale.

Available for Amazon Prime