CAVALIERE SCANNESE AL PALIO DELLE CONTRADE DI SAN SECONDO PARMENSE

Soddisfazione arriva dall’associazione culturale “Scuderia Sulmona” nell’annunciare che sarà il cavaliere Cristoforo Tarullo, originario di Scanno, a difendere i colori della Contrada del Grillo nel Palio delle Contrade di San Secondo Parmense il prossimo 13 giugno. Il giovane, classe 1989, in passato ha corso anche nella Giostra cavalleresca di Sulmona e d’Europa, dove conquistò il Palio portato a casa dai Romeni di Orastie. “Il 2013 si apre con una ulteriore conferma della strada intrapresa dalla Scuderia Sulmona” afferma orgoglioso Riccardo D’Aurelio, presidente dell’Associazione ed ex capitano del Borgo di Santa Maria della Tomba. “Ciò che all’inizio sembrava un progetto grande ed un po’ folle, quello cioè di creare Cavalieri di Giostra locali che potessero competere con gli altri provenienti da realtà più blasonate, appare ora sempre più un progetto vincente confermato ulteriormente da questo nuovo ingaggio che ribadisce la nostra presenza nel panorama delle giostre in Italia” afferma D’Aurelio. I cavalieri sulmonesi allenati e seguiti all’interno della associazione oltre che cimentarsi con successo nelle giostre locali, hanno infatti partecipato ad alcune competizioni del territorio nazionale quali Il palio dei Colombi di Amelia (Tr), La Giostra della Rocca di Monselice (Pd), il Palio di San Cristanziano (Mc) a cui si andrà ad aggiungere anche il Palio delle Contrade di San Secondo Parmense (Pr). Oltre a Tarullo, cavaliere di punta della scuderia, hanno gareggiato con i colori della Scuderia Sulmona anche Christian di Camillo e Fabrizio Vitucci che, sotto la direzione dell’allenatore Moreno Pica e dell’allevatore e selezionatore di cavalli da gara Manfredo Orazi, hanno potuto, e potranno ancora, contare su una costante attenzione della tecnica di giostra e sulla qualità degli animali impiegati. “Il lavoro è molto impegnativo per tutti, cavalieri e staff tecnico, ma le prime soddisfazioni stanno arrivando e la più grande di tutte è quella di portare il nome della città di Sulmona in giro per l’Italia nei contesti di gare equestri storiche” continua D’Aurelio “La Scuderia Sulmona, oltre alla preparazione tecnica dei cavalieri più famosi della città di Sulmona, quelli cioè che hanno già un “nome” conosciuto, si appresta a formare altri ragazzi che vogliono anche solo provare a montare un cavallo da giostra tenendo in mano una lancia. Ad oggi c’è un nuovo ragazzo, molto giovane in verità, che ha la volontà di provare e, chissà, potrebbe essere in futuro il nuovo “nome” da annoverare tra i Cavalieri di Giostra di Sulmona”. Si tratta di un progetto nato inizialmente all’interno di uno dei Borghi della Giostra Cavalleresca di Sulmona. Nel giro di un anno e mezzo, il lavoro caparbio dovuto alla brillante idea di Riccardo D’Aurelio di creare una realtà del genere nella sua città, sta portando i primi frutti.
La Scuderia (che si trova in via Badia prezzo il maneggio “Scuderia Abruzzo”) è aperta dunque a chiunque voglia provare l’emozione della gara equestre sia come cavaliere che come aiutante del cavaliere.

Per ulteriori informazioni: Facebook o attraverso i contatti riportati sul sito web, www.scuderiasulmona.it.



Il tuo commento