SULMONA FRANCAVILLA, LA SFIDA DEGLI EX

Rialzarsi e continuare a correre. A questo punterà il Sulmona nella sfida di domenica tra le mura amiche del “Francesco Pallozzi” contro il Francavilla. Una vittoria servirebbe a dimenticare subito il tonfo di Alba Adriatica (clicca qui) e a mantenere una giusta distanza di sicurezza dal Giulianova, seconda in classifica e con nuova verve utile per credere nel sogno promozione. Insomma, i biancorossi sono costretti, come giusto che sia, a sudarsi un titolo che solo fino alla scorsa giornata sembrava già essere arrivato in Valle Peligna. Chissà se la strigliata fatta in settimana dal presidente Scelli, il quale ha avuto sempre personalmente a cuore il sodalizio ovidiano dalla prima squadra fino alle rappresentative giovanili, servirà per scendere in campo con la giusta determinazione. La partita sarà ricca di “ex”, alcuni dei quali molto importanti: primo tra tutti il mister dei sulmonesi Mecomonaco, che sedeva sulla panchina adriatica lo scorso anno, Alfredo Meo e il bomber Fabio Lalli che sfiorò con i peligni la promozione in serie D nel 2009. Una gara importante non solo per i padroni di casa, ma anche per i ragazzi di mister Savini. I giallorossi vogliono infatti proseguire la striscia di risultati utili consecutivi, arrivata a sei, per allontanarsi dalla zona calda dei play out. Tra i precedenti è doveroso ricordare la bellissima finale ragionale dei play off della passata stagione, vinta 3-2 dal Sulmona. Il restante bilancio dei match è a favore dei biancorossi con cinque vittorie contro le due del Francavilla, solo una volta il risultato finale di parità.

Valerio Di Fonso



Il tuo commento