RISTORANTE RIDOTTO ALLA FAME

La terribile crisi nera con la sua scure falcia un’altra vittima. “Con immenso dispiacere e dopo mesi di riflessioni sono giunto ad una conclusione: chiudo l’Osteria Maggiore”. E’ con un cartello affisso ieri sul suo ristorante di Pacentro che  Nicola Tollis, proprietario da cinque anni del locale nel centro storico del paese, comunica la sua decisione sofferta di essere costretto ad abbassare la saracinesca della sua attività.  Stremato, getta la spugna puntando amaramente il dito contro un “governo che maltratta e umilia”, dove la “meritocrazia è un’utopia”.  Si ritiene stanco di lavorare solo per pagare le tasse. Sente spenti i suoi entusiasmi, si sente in ginocchio. Difficile andare avanti arrancando. All’inizio pensava solo a un gesto provocatorio, rapito da quella voglia disperata di voler gridare al mondo la propria rabbia, con la speranza di poter risalire a riveder le stelle. Poi l’angoscia ha calato il pesante sipario e  la triste realtà gli ha presentato il conto. Carissimo.  Non manca di ringraziare quanti, tra clienti e  concittadini, gli sono stati vicini, rispettandolo, e scrive “mi scuso con loro per non aver avvisato nessuno”.

 g.s.

Available for Amazon Prime