SKI TOUR ROCCARASO, BIMBI CON SPINA BIFIDA SCIANO SEDUTI

Dieci ragazzi che scendono veloci sulle piste da sci innevate. Seduti. E’ quanto accade a Roccaraso grazie al progetto Ski tour, all’Associazione Spina Bifida Italia (ASBI) e all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’.Cominciata ieri, sulle piste abruzzesi, l’iniziativa vede 10 ragazzi con spina bifida cimentarsi nello sci-seduto seguiti da istruttori qualificati e da un team di medici e fisioterapisti del Bambino Gesu’. Al suo secondo anno di vita, il progetto permette a tanti ragazzi con spina bifida di fare esperienza dello sport come fonte di benessere psico-fisico, strumento di realizzazione personale e di inclusione sociale. “Un’iniziativa – spiega Alessandro Amicone, vicesindaco di Roccaraso con delega al Turismo e allo Sport – che vogliamo che prosegua anche i prossimi anni anche perche’ e’ una straordinaria occasione per dare un’immagine solidale ed accogliente alle nostre montagne e al nostro terriotrio”.
“Attraverso lo sport – aggiunge Amicone – e’ possibile costruire un valido iter riabilitativo per persone con disabilita’. Anche perche’ oggi l’attivita’ fisica viene sempre piu’ considerata come un passaggio fondamentale nella vita delle persone diversamente abili, sia per i benefici sul piano fisico, sia per i positivi risvolti psico-sociali: condivisione delle esperienze, inserimento nel gruppo, consapevolezza delle proprie capacita’ e superamento dei limiti in funzione della crescita e dello sviluppo dell’autonomia. Un grazie speciale all’ospedale Bambino Gesu’ – conclude Amicone – che e’ ormai un punto di riferimento internazionale per la pediatria. Roccaraso vuole diventare la capitale dello sport per i bambini soprattutto per quelli disabili. Per questo, come gia’ stiamo facendo con l’Unitalsi per la prossima stagione estiva, vorremo costruire un percorso di collaborazione anche con l’ospedale Bambino Gesu’ per dare ai piu’ piccoli un’occasione per praticare lo sport e di socializzare”.



Il tuo commento