TURISMO, DIEVIENE REALTA’ RIUNIFICAZIONE PASSOLANCIANO-MAJELLETTA

Quella di oggi e’ una data storica, perche’ finalmente e’ stato scardinato un sistema che per 40 anni ha impedito lo sviluppo turistico di un territorio”. Lo ha detto il Presidente della Commissione Bilancio del Consiglio regionale Emilio Nasuti, a margine della riunione – che si e’ tenuta stamattina a Pescara – per la

Durante l’incontro e’ stato raggiunto un accordo tra le Province di Chieti e Pescara, e i Comuni di Pretoro (che sara’ capofila del progetto), Rapino, Roccamorice, Serramonacesca e Lettomanoppello, che permettera’ finalmente di creare un grande bacino sciistico della Maiella. La Regione contribuira’ con un finanziamento di 2 milioni e 800mila euro di fondi Fas, che saranno utilizzati per la realizzazione di nuovi skilift e servizi aggiuntivi lungo tutto il percorso delle piste. “Stiamo lavorando su questo progetto – ha spiegato Nasuti – da 2 anni e mezzo. Ora siamo arrivati alle battute finali: dopo le delibere dei consigli comunali e provinciali, si potra’ partire con la gara d’appalto, che contiamo di bandire entro la fine di quest’anno. E’ un grande risultato, perche’ per troppi anni il bacino sciistico di Passolanciano-Maielletta e’ rimasto al palo, nonostante quelle piste siano le piu’ vicine alla costa e alle principali aree urbane della regione. Ora l’auspicio e’ che anche gli imprenditori privati facciano squadra come sono riuscite a fare le istituzioni, in modo che questo piano di sviluppo possa avere una forza ancora piu’ grande”.



Il tuo commento