FOTO OSE’, DENUNCIATA UN’AMICA

SULMONA – Sarebbe stata un’ amica quindicenne ad aver pubblicato su Facebook sotto falso profilo le foto osè della coetanea lo scorso dicembre.  Con l’accusa di diffusione di materiale pornografico è stata denunciata la ragazza di 15 anni alla Procura della Repubblica per i minori, in seguito all’indagine condotta dai carabinieri di Sulmona, guidati dal Comandante maresciallo capo Luigi Lucente. La fotografia, che ritraeva la minore nella sua intimità, era finita sul social network attraverso un profilo attivato senza che la diretta interessata lo sapesse. Immediato il giro tra gli adolescenti e, quando la giovanissima ha compreso la portata delle proprie azioni ha subito cancellato foto e profilo. Durante l’inchiesta sono stati ascoltati trenta minori, fornendo  sommarie informazioni testimoniali. Scevra da responsabilità la loro  posizione penale. Il lavoro è stato reso ancor più difficile ai militari dal momento che tutti i piccoli testimoni sono stati ascoltati, come prescrive la normativa, in presenza dei genitori che esercitavano sui propri figli non pochi imbarazzi. La ragazzina delle foto, ascoltata per prima al fine di cogliere aspetti da riscontrare sulle dichiarazioni che fornivano le persone informate sui fatti, è stata sentita in modalità “protetta” con tutte le accortezze che la normativa prevede. Dalle indagini, tutt’ora in corso, al momento non sono emerse responsabilità di maggiorenni coinvolti nella vicenda. La Procura della Repubblica per i minori valuterà la posizione singolarmente, di ogni escusso al fine di verificare eventuali responsabilità penali in relazione a quanto emerso dalle indagini.



Il tuo commento