SCIENZE INFERMIERISTICHE, DI PANGRAZIO SCRIVE A SUBCOMMISSARIO SANITA’

SULMONA – Per evitare la chiusura dei corsi di laurea in scienze infermieristiche nelle sedi di Avezzano e Sulmona e per risolvere quindi positivamente la questione con il ripristino nelle due città dei coordinatori per i corsi universitari, il Consigliere regionale Giuseppe Di Pangrazio chiede, con una lettera, l’intervento del sub commissario alla sanità Zuccatelli. Una mossa arrivata dopo aver presentato una risoluzione urgente in occasione del Consiglio regionale del 22 gennaio scorso, spronando il Governatore della Regione ad intervenire sul Direttore Generale della Asl. “Il Polo Formativo di Avezzano-Sulmona-L’Aquila è stato istituito nei primi anni settanta con una evoluzione sempre crescente che ha posto in evidenza la capacità di formazione di numerosi professionisti della salute” scrive Di Pangrazio nella missiva illustrando il caso e ripercorrendone la storia “Il personale dedicato al Polo Formativo era costituito da tre collaboratori, un OTA e da un responsabile che aveva l’incarico di coordinatore dei corsi di laurea in infermieristica per la sede di Avezzano e Direttore dei corsi regionali per Operatore Socio Sanitario della sede di Avezzano e Sulmona. Nel 2008 la Direzione Generale ha inglobato il Polo Formativo nel Servizio per la Formazione stabilendo che i tre collaboratori dovessero prestare lavoro presso il citato Servizio con modalità e turni che garantissero lo stesso. Successivamente, con l’unificazione della Asl provinciale, il 5 gennaio 2011, al Servizio Formazione venivano attribuite due posizioni organizzative infermieristiche, una per l’area di Avezzano-Sulmona-Castel Di Sangro e l’altra per L’Aquila. In data 22 marzo 2011 venivano affidate dal Direttore Generale le funzioni di Responsabile alla dipendente di L’Aquila con posizione organizzativa ed in seguito la stessa riceveva anche l’incarico di Direttore unico di tutto il Servizio di Formazione Aziendale. Il 7 ottobre 2011 con atto deliberativo veniva comunicato al Responsabile del Polo di Avezzano che la propria posizione organizzativa non sarebbe stata rinnovata ed al dipendente restava solo l’incarico di Coordinatore dei corsi di Laurea in infermieristica.
Infine il 27 dicembre 2012, con nota del Direttore Generale, venivano nominati i vari Coordinatori dei corsi di Laurea triennale dell’area sanitaria destituendo l’unico Coordinatore della sede di Avezzano incaricato con atto deliberativo.
La soppressione di questa figura costituirebbe presupposto per l’eliminazione dell’offerta formativa per tutti gli iscritti ai Corsi di laurea delle professioni Sanitarie e per la creazione di un unico polo formativo con sede in L’Aquila.
Tutto ciò indurrà inevitabilmente l’Università alla chiusura dei poli di Avezzano e Sulmona, il primo punto di riferimento di oltre 200 studenti per la maggior parte marsicani ma provenienti anche dalla Campania, dalla Puglia, dalla Sicilia ecc., ed il secondo per circa 100 studenti provenienti anche da altre regioni.
In ragione di quanto esposto, in data 22.01.2013, in occasione del consiglio regionale è stata presentata una risoluzione nella quale si chiede al Presidente della Regione di intervenire sul Direttore Generale della Asl al fine di ripristinare i coordinatori per i corsi universitari in Scienze Infermieristiche presso le sedi di Avezzano e Sulmona.
A tal fine chiedo il Suo autorevole intervento per risolvere positivamente la situazione ripristinando i predetti coordinatori per le sedi citate in narrativa onde evitarne la futura chiusura.



Il tuo commento