“DONARE SANGUE PER ALLEVIARE LE SOFFERENZE DI MALATI ONCOLOGICI”, APPELLO IN RICORDO DI SIMONE LOTITO

In attesa della serata dedicata a Simone Lotito, quando saranno illuminati i principali monumenti della città, questa mattina in un banchetto allestito dall’Aseo (associazione sulmonese emopatie ed oncologia) e dagli amici di Simone sono stati raccolti fondi a beneficio dell’acquisto di un ecografo da mettere a disposizione del reparto Anestesia e Rianimazione dell’ospedale di Sulmona, dove Simone venne assistito fino ai suoi ultimi giorni di vita. “Gli amici di Simone hanno coinvolto anche altre associazioni, come l’Aseo, l’Avis ed il Vas per sensibilizzare i cittadini sull’importanza della donazione di sangue” ha detto Paola Tataseo, biologo dell’ospedale dell’Annunziata. “Con l’Aseo sono state coinvolte le associazioni dei donatori di sangue perché i pazienti colpiti da tumore hanno continuo bisogno di emocomponenti – ha precisato Tataseo – in questo modo potranno affrontare le terapie che forse permetteranno loro anche la guarigione”. Da qui la necessità di portare a conoscenza dei cittadini tutta l’importanza che riveste l’atto della donazione del sangue. A quanti si avvicinano al banchetto per versare una loro offerta viene dato in omaggio un cd realizzato dall’Asso con canzoni sulla cui copertina spicca il disegno di una farfalla ed una frase della sulmonese Mariella Trotta, deceduta anni fa proprio a causa di una grave malattia. “Durante il periodo della malattia, con tutti i disagi e le conseguenze che un malato sopporta, Mariella scrisse alcuni suoi pensieri, tra cui questo: “per uscire dal bozzolo ed iniziare a volare in un corpo ancora amico” – ha ricordato Tataseo – Mariella infatti paragonò la vita del paziente a quella del bruco che diventa farfalla per volare e rinascere”. Il cd infatti s’intitola “Vorrei saper volare”.



Il tuo commento