SALVATI, APPELLO PER REPARTO ONCOLOGIA DELL’OSPEDALE DI SULMONA

“Una sanità più vicina ai cittadini, soprattutto nei momenti di malattia come chi, quotidianamente deve affrontare cicli di chemio e radioterapia”. Lancia un appello alle istituzioni locali ma anche al presidente della Regione, Marsilio e ai consiglieri regionali Scoccia, Santangelo e La Porta, il consigliere comunale Roberta Salvati, che interviene sul problema dell’ospedale di Sulmona “dove”, come rimarca Salvati, “urge un potenziamento del reparto di oncologia per la chemioterapia e l’apertura di un centro radioterapico nell’ospedale di Sulmona. I pazienti residenti nel territorio peligno-Altosangrino che devono sottoporsi a radioterapia sono costretti a raggiungere gli ospedali dei capoluoghi di Provincia con notevoli disagi, a questo si aggiunge il depotenziamento del reparto con un solo medico all’attivo. Non è sostenibile, in un Comune come il nostro – aggiunge – con un ospedale appena inaugurato una carenza di un servizio fondamentale”.Si parla sempre più spesso di riempire il nuovo ospedale di contenuti, ecco è giunto il momento di farlo”. E la Salvati lancia un appello al consiglio regionale ai consiglieri eletti nel territorio, Marianna Scoccia, Roberto Santangelo e Antonietta La Porta, e al presidente della giunta regionale Marco Marsilio affinché si facciano carico di questa urgentissima situazione. “Bisogna evitare che i pazienti siano costretti – conclude Salvati – a percorrere kilometri per raggiungere le strutture sanitarie di Chieti, Pescara o L’Aquila tutti i giorni per cure che si protraggono per mesi.I pazienti vanno tutelati ed è giunto il momento di porre rimedio a tanto disagio vissuto da chi soffre già molto”.