“L’AVARO” DI MOLIERE CON ALESSANDRO BENVENUTI AL TEATRO CANIGLIA

Tutto pronto al Teatro Maria Caniglia di Sulmona per il prossimo appuntamento della stagione di prosa 2018/19 promossa da ACS Abruzzo e Molise Circuito Spettacolo con l’amministrazione comunale, dopodomani, sabato 16 febbraio, alle 21 con “L’Avaro” un classico di Molière adattato e diretto da Ugo Chiti e prodotto dalla compagnia Arca Azzurra Teatro. In scena un grande Alessandro Benvenuti nei panni di un Arpagone complesso e sfaccettato, accompagnato da Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Paolo Ciotti, Gabriele Giaffreda, Elisa Proietti. “L’Avaro” è uno spaccato familiare e sociale. Arpagone è un capofamiglia balordo, taccagno e tirannico come tanti altri, circondato da un amabile e canagliesco intrigo di servi e di innamorati. Poi Arpagone viene derubato e l’avarizia cessa di essere un tic, una deformità, uno spunto di situazioni farsesche. La diagnosi investe la psicologia di chi ha subíto un furto, di chi è stato defraudato di un oggetto di passione affettiva ed esclusiva, della sua unica ragione di vita. Proprio la fissazione affettiva di Arpagone su un oggetto miserabile sollecita un’equivoca, ma profonda partecipazione emotiva: l’avarizia redime l’avaro.