LADRA NEI CENTRI COMMERCIALI, ROMENA ARRESTATA DALLA POLSTRADA DI PRATOLA

Aveva rubato nei centri commerciali “Bellavista” di Pratola Peligna e “Nuovo Borgo” di Sulmona. Subito dopo aveva messo a segno altri colpi in centri commerciali sparsi in Italia. Ma a porre fine alle razzie messe in atto dalla romena, M.M., 23 anni, ci ha pensato la Polizia stradale di Pratola Peligna. La donna infatti nell’ottobre scorso aveva colpito anche in Valle Peligna. Alla guida di una Smart i poliziotti l’hanno fermata e all’interno dell’auto hanno rinvenuto una refurtiva del valore complessivo di circa mille euro accertando anche che la donna circolava con una patente di guida rumena risultata falsa, come falsa è poi risultato l’attestato della revisione del veicolo. Dopo la denuncia, M.M. ha continuato nel tempo ad effettuare furti e rapine improprie nei centri commerciali in ambito nazionale, anche in violazione degli obblighi dell’autorita’ giudiziaria quale l’obbligo di firma e l’obbligo di dimora a Chieti. Raccolte le varie denunce e segnalazioni degli uffici comandi, vista la pericolosita’ della persona, il sostituto procuratore, Aura Scarsella, ha chiesto la misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Gip Marco Billi. Ieri gli agenti della Stradale di Pratola Peligna sono andati a Roma, dove nel frattempo la cittadina rumena, in Italia senza fissa dimora, si era trasferita ed ha arrestato la ladra seriale. La donna è stata tratta in arresto mentre era a bordo di un’autovettura con targa rumena condotta dal fratello A.I. 28enne il quale, alla richiesta dei documenti, ha esibito una patente di guida, anch’essa rumena, risultata falsa. Per tale motivo, è stato denunciato all’autorità giudiziaria competente, con il sequestro della patente, e sanzionato per una somma superiore a cinquemila euro.