PARCO MAIELLA SENZA PRESIDENTE DA UN ANNO, DI GIROLAMO SI RIVOLGE AL MINISTRO DELL’AMBIENTE

Condividi

Da un anno il Parco nazionale della Maiella non ha un presidente e la senatrice Gabriella Di Girolamo, denunciando la situazione anomala dell’ente ha sollecitato il ministro Sergio Costa a prendere provvedimenti urgenti. La senatrice del M5S ricorda che nel 2012 il presidente del Parco procedette all’adozione di una delibera per l’avvio delle procedure di selezione del direttore. Ma il procedimento venne interrotto, a causa della mancata costituzione del consiglio direttivo. Solo nel 2016, dopo due anni dalla costituzione del consiglio direttivo, fu deliberata una nuova procedura concorsuale per l’individuazione della figura del direttore senza però che questa procedura arrivasse a conclusione. “Oltretutto negli anni di vacatio, il ruolo di direttore sarebbe stato ricoperto da un soggetto che non aveva i requisiti di legge, raggiunti solo a marzo 2018 – sottolinea Di Girolamo – l’attuale direttore facente funzione dell’ente cesserà il suo mandato entro quest’anno e il Parco nazionale della Majella risulta sprovvisto della figura del presidente da circa un anno”.

Condividi