UN SUCCESSO IL TOUR DEL CHITARRISTA PASQUALI E I THE SHIVER

Condividi

Prosegue a tutta energia, il tour 2018 dei The Shiver con il chitarrista popolese Giacomo Pasquali in appoggio ai famosi The Rasmus sui maggiori palchi di tutta Europa. Nelle ultime due serate, si sono esibiti sui palchi italiani di Treviso (New Age) e Milano nel celebre “Alcatraz”. Sono arrivati al giro di boa, la metà di 32 concerti in 36 giorni di musica, in quasi tutte le nazioni e maggiori città europee, da Tallin a Eindhoven e Francoforte passando per Budapest. Ultima data il 26 ottobre a Londra. “Sono davvero felice di come sta andando questo mio primo tour europeo”, afferma Giacomo Pasquali, “con il gruppo “The Shiver” siamo supporto ufficiale al “Dark Matters”, tour dei The Rasmus ai quali devo riconoscere una grandissima bravura e professionalità. Per noi è un periodo davvero intenso; viaggiamo ogni giorno per tanti chilometri per spostarci da una città all’altra dopo ogni concerto. La forza e l’energia che ci da il pubblico con migliaia di persone ogni sera, ci aiuta però ad affrontare la stanchezza e ogni tipo di problema”. Il contatto del talentuoso artistia popolese con i The Shiver è iniziato a Los Angeles lo scorso gennaio, dove Giacomo era presente in un’importante Fiera come endorser e dimostratore degli amplificatori Mezzabarba. Lì ha avuto modo di conoscere durante una jam, il batterista Finch e la cantante-chitarrista del gruppo, Federica. Da quella sera è nata un’amicizia che li ha portati fino a condividere l’esperienza di questo importante tour. “Mi hanno chiamato e non ho saputo proprio dire di no di fronte ad una esperienza simile”, racconta Giacomo, “e in questo fantastico tour musicale sto avendo l’opportunità di conoscere meglio colleghi e persone fantastiche e di crescere come artista. Ringrazio per il supporto tecnico Pierangelo Mezzabarba della Mezzabarba Custom Amplification, Stefano Mirra e tutti i ragazzi della BODE per D’Addario, Alessandro Pizzi per APS Guitars, Angelo Tordini per Reference Laboratory, Andrea Brusadelli di Backline per Strymon e Mono e Luca Lanari di SISME per gli in-ear Audio Technica. Senza di loro sarebbe stata dura organizzare nei minimi dettagli il tour con la giusta strumentazione e la sicurezza di essere on-the-road senza il minimo pensiero. Nel futuro immediato, al rientro da questo tour e spero nei primi mesi del 2019”, conclude Pasquali, “c’è sicuramente un nuovo studio di registrazione e produzione musicale che sto aprendo con il mio socio Giampiero Ulacco: si chiamerà Hologram Studio e sarà uno studio all’avanguardia, realizzato con un progetto acustico dedicato, strumentazione al top”.

Condividi