LITE IN UNO STABILE DI SULMONA, 38ENNE DI RAIANO FINISCE IN MANETTE

Condividi

Notte movimentata in uno stabile di via Maiella dove  dal mese scorso si trova agli arresti domiciliari Emanuela Del Giovane, la donna che era diventata il terrore dei commercianti di Sulmona per i numerosi furti messi a segno. La donna si trovava in compagnia di un uomo di Raiano, Tullio Davide di 38 anni, quando verso l’una di notte si è accesa una discussione con una vicina di casa intervenuta per chiedere alla coppia  di fare meno rumore. Nel corso della lite con l’uomo, intervenuto in difesa della Del Giovane, sarebbero volate parole pesanti che avrebbero portato ben presto a una colluttazione con la vicina dopo che la stessa aveva deciso di chiedere l’intervento della polizia. Calci, spintoni e schiaffi da entrambe le parti e alla fine i due contendenti sono stati accompagnati in ospedale per le ferite riportate. Ma la discussione è proseguita anche al pronto soccorso e questa volta con il coinvolgimento dei poliziotti della volante intervenuti, nel frattempo,  per sedare la lite. Tullio Davide avrebbe colpito un poliziotto facendogli resistenza e procurandogli lesioni per otto giorni di prognosi. Immediate sono scattate le manette con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Mentre l’inquilina sembrerebbe decisa a denunciare il 38enne Raiano se per le ferite sia fisiche che morali  riportate nella lite. 

Condividi