IL GRANDE JAZZ PROTAGONISTA AL PARCO FLUVIALE: MARCORÈ, GALLIANO E TAKADUM ORCHESTRA

Condividi

 

Entra nel vivo la XII edizione del “Muntagninjazz” e Sulmona si prepara ad ospitare un week end all’insegna dello spettacolo e della buona musica. Venerdì, alle 21:30, al parco fluviale “A. Dolio” ci sarà l’atteso concerto di Neri Marcoré con lo Gnu Quartet, “Come una specie di sorriso”. Il poliedrico artista, apprezzato attore di cinema, teatro e televisione, insieme al quartetto dal singolare organico strumentale omaggiano uno dei più grani poeti del cantautorato italiano, Fabrizio De André. Nelle spettacolo c’è il Faber più noto, ma anche quello meno conosciuto, che  Marcorè, qui nelle vesti di cantante e chitarrista, più ama. Un repertorio, impreziosito dagli arrangiamenti sofisticati di Stefano Cabrera, che trascinerà il pubblico in un emozionante  viaggio musicale attraverso i versi immortali del grande De André. Sabato 11, sempre alle 21:30 e sempre al parco “Daolio”, sarà la volta di Danilo Di Paolonicola con la “Takadum Orchestra”, insieme alla voce di Lavinia Manucusi. La band, diretta e coordinata dai percussionisti Simone Pulvano e Gabriele Gagliarini. condurrà il pubblico in un viaggio musicale tra culture e storie musicali diverse lungo le sponde del Mediterraneo, su un tessuto melodico-armonico disegnato dal trombettista Gianpaolo Casella e dal chitarrista flamenco Alessandro Floridia. Il fine settimana in musica del capoluogo pelino continuerà e si concluderà domenica 12, stesso posto e stessa ora, con l’atteso ritorno di Richard Galliano e il suo ultimo progetto “New jazz musette”. Il grande fisarmonicista di origini italiane festeggia i suoi 30 anni di carriera con un progetto in musica che riprende il nome del quartetto di cui era leader ad inizio attività, ma anche un vecchio stile musicale jazz italo-francese. “Oggi creo e ricreo il “New Musette””, afferma Galliano, “perchè penso che questa musica non possa essere suonata come negli anni ‘30. Ora suono questa musica attingendo dai miei massimi ispiratori: Piazzolla, Coltrane, Bill Evans, Debussy.” Biglietti: concerto Marcoré-Gnu Quartet, 30 euro poltrona numerata, 25 euro non numerata; per la “Takadum Orchestra”, biglietto unico 15 euro; per Richard Galliano, 25 euro poltrona numerata, 20 euro non mumerata. Prevendita: distributore Erg Paolo di Fonso (in viale Mazzini a Sulmona) e sui rivenditori del circuito ciaotickets (anche online). Per info e programma completo del festival, clicca qui

Condividi