RIORGANIZZAZIONE BUROCRATICA, CASINI CI RIPROVA: POTENZIARE SETTORE TECNICO E SNELLIRE PROCEDURE

Condividi

Puntare su un progetto speciale per la ricostruzione privata e l’adeguamento dell’edilizia scolastica aggiungendo la nascita di uno sportello polifunzionale al servizio dei cittadini, per sostenere lo sforzo di smaltimento delle procedure burocratiche e la digitalizzazione della macchina burocratica stessa. Sono questi gli obiettivi fondamentali del progetto di riorganizzazione della burocrazia comunale condivisi dalla maggioranza e dalla giunta Casini. Il piano di riorganizzazione, che questa volta pare finalmente sulla pista di decollo dopo l’impasse dei mesi scorsi, punta al potenziamento del settore tecnico, offrendo particolare sostegno all’opera di ricostruzione e ristrutturazione degli immobili danneggiati dal sisma del 2009 e 2016 e dando una spinta decisa all’avvio e al completamento di progetti riguardanti l’edilizia scolastica e Casa Italia, di cui tanto si è discusso in questi ultimi giorni. Ora il progetto è al vaglio della dirigente ad interim del Personale, Filomena Sorrentino e del segretario generale del Comune, Francesca De Camillis, per le verifiche indispensabili sulla sua fattibilità tecnico-giuridica e finanziaria, tenendo conto del tetto di spesa sul personale fissato nel bilancio comunale. La riorganizzazione prevede anche l’ammodernamento delle procedure burocratiche ottimizzando l’impiego dell’attuale organico in dotazione al Comune e favorendo la migliore efficienza dei servizi dati ai cittadini, sul modello di quei Comuni che già attuano il Codice Digitale, snellendo quei procedimenti che risultano pregiudizievoli per gli utenti dei servizi. Naturalmente anche le parti sindacali saranno coinvolte nel processo di riorganizzazione, che resta un obiettivo fondamentale per l’amministrazione comunale, che soffre spesso anche per la farraginosità e lentezza dei processi di attuazione degli obiettivi amministrativi.

Condividi