COGESA, RACCOLTA DIFFERENZIATA : VILLALAGO IL COMUNE PIÙ VIRTUOSO

Condividi

Bilancio virtuoso per la raccolta differenziata nei comuni gestiti dal Cogesa. Su 47 paesi in cui è attivo il servizio di porta a porta, sono infatti 40 quali che hanno fatto registrare, sulla base dei dati del mese di giugno, valori di differenziata che superano il limite di legge fissato al 65 per cento. Anche Sulmona, dove il servizio è stato esteso da gennaio a tutte le zone della città, supera di dieci punti percentuali il tetto minimo. Il comune più “ecologico” è però Villalago, dove la raccolta differenziata tocca quota’88,2%. Seguono Calascio con l’86,9; Santo Eusanio Forconese con l’85,4; Poggio Picenze con l’81,9 e Ateleta con 81,6. Un gradino più giù, ma con valori percentuali comunque superiori al 70 per cento, si collocano Castelvecchio Subequo col 78,5% (compresa la quota di compostaggio domestico), seguito da Prata d’Ansidonia col 76,6%, Castel di Ieri e Fossa col 77,5 pari merito; Barisciano col 75,6; Sulmona che da gennaio già svetta al 75,3%; Goriano Sicoli e Molina Aterno portano la bandiera della Valle Subequana col 74,9%, seguiti da Fagnano col 74,8%, Raiano e Scontrone col 74,3 e Villa Santa Lucia 74,2; Bugnara 73,3 (compresa la quota di compostaggio domestico); Gagliano Aterno 73,7; Cocullo 72,9; San Benedetto in Perillis 72,7; Navelli 72,1; Vittorito 72,5; Ocre 71,7; Scanno 71,3; Caporciano 71,2; Ofena 70,9; Castel di Sangro 70,3; Acciano 70,2; San Demetrio ne’ Vestini 70%. Superano la quota della percentuale minima del 65 per cento stabilita dalla legge anche Introdacqua e Villa Sant’Angelo col 69,8; poi Secinaro (69,5, compresa la quota del compostaggio domestico), Corfinio (69,4), Pacentro (69,1), Pettorano (68,4), Anversa (68,1), Cansano (66,7), Capestrano (66,4).  “I numeri più che confortanti della raccolta differenziata nei comuni gestiti da noi premiano il lavoro svolto dalle varie amministrazioni comunali e dal nostro personale”, interviene l’amministratore unico di Cogesa SpA Vincenzo Margiotta, “ma soprattutto testimonia l’impegno degli utenti nel separare i materiali già da casa loro. Per questo, il nostro auspicio è che questi ottimi risultati vengano riconosciuti ufficialmente e invitiamo tutte le amministrazioni comunali ad aderire all’invito di Legambiente per la prossima classifica dei Comuni ricicloni che sarà stilata in autunno”.

Condividi