RIMPASTO FATTO, AVANTI SULMONA RINUNCIA ALL’URBANISTICA CHE RESTA NELLE MANI DEL SINDACO

Condividi

Operazione rimpasto finalmente conclusa, con l’ingresso in giunta di due nuovi assessori, Alessandro Bencivenga e Anna Rita Di Loreto, come annunciato nei giorni scorsi. La delega all’Urbanistica, che è stata al centro di tensioni esplose in seno alla maggioranza, in un primo momento attribuita all’assessore Antonio Angelone, è stata tenuta dal sindaco Annamaria Casini. Avanti Sulmona, che ambiva a questa delega, ha capito che puntare i piedi sarebbe stato assai rischioso per la tenuta della maggioranza e ha preferito fare un passo indietro, scongiurando una crisi traumatica per l’amministrazione comunale. Avanti Sulmona, cedendo anche la delega all’Ambiente, resta però in maggioranza, continuando a dare il suo contributo all’attività amministrativa, come ha fatto fino ad oggi. Alla sostituzione degli assessori usciti di scena, Mariella Iommi e Cristian La Civita, è seguita da parte del sindaco Annamaria Casini anche una redistribuzione delle deleghe. “Dopo un periodo caratterizzato da confronti e chiarimenti, è stata composta in maniera concertata la nuova Giunta” ha spiegato il sindaco Casini, precisando che Bencivenga e Di Loreto sono “persone di alto profilo pronte a contribuire a portare avanti il nostro programma di mandato”.  In particolare il consigliere comunale Roberta Salvati, di Movimento Dem, ha rivendicato a suo merito l’indicazione dell’assessore Di Loreto, sostenendo che si tratta di una scelta in linea con il gruppo che rappresenta. “Nei giorni scorsi ho incontrato più volte i consiglieri di maggioranza, con i quali ci siamo confrontati sulle diverse proposte presentatemi. Abbiamo lavorato insieme affinchè fossero individuati profili di qualità e fossero distribuite le deleghe coerentemente con le caratteristiche di ogni assessore e secondo le esigenze rappresentate dai gruppi consiliari di maggioranza – ha sottolineato il sindaco – la decisione oggi di integrare e modificare, in maniera più efficace, l’assetto primordiale delle deleghe scaturisce da un’ulteriore concertazione con i gruppi di maggioranza, avvenuta questa mattina a palazzo San Francesco, confermando la piena responsabilità di tutte le componenti presenti in amministrazione, per proseguire al meglio il nostro progetto per Sulmona, con la Giunta ricostituita e la maggioranza rinsaldata, nell’interesse esclusivo della cittadinanza”. Il sindaco ha tenuto per sé Politiche del Personale, della Sanità, della Polizia Municipale, di Associazionismo Territoriale e anche di Urbanistica. A ricoprire la carica di vicesindaco sarà Nicola Angelucci. Queste tutte le altre deleghe: Alessandro Bencivenga: Politiche della Cultura, Politiche del Turismo, Politiche dell’Innovazione Tecnologica e della Semplificazione Amministrativa, Farmacia comunale, Politiche del Lavoro e della Formazione, Politiche del Patrimonio, Servizi Demografici e Cimiteriali. Anna Rita Di Loreto: Politiche Sociali, Pari Opportunità, Politiche dell’Associazionismo e Volontariato, Politiche Giovanili, Politiche dell’Istruzione e del Diritto allo Studio, Contenzioso, Centro Storico, Cuc ed Esternalizzazioni, Politiche della Casa. Nicola Angelucci: Lavori Pubblici, Politiche dell’Ambiente e della Montagna, Manutenzione e Verde pubblico, Sport e Tempo libero, Progetto speciale Masterplan. Stefano Mariani: Politiche delle Entrate e del Bilancio, Politiche Comunitarie, Società Partecipate, Politiche dell’Industria, Commercio, Artigianato e Agricoltura, Rete gas. Antonio Angelone: Politiche della Mobilità, Protezione Civile, Politiche della Ricostruzione, Progetto Speciale Casa Italia.

bty

Condividi