IL CERTAMEN E’ ANCHE GARA DI BENEFICENZA, RACCOLTI FONDI PER AMATRICE (video)

Gran finale per il Certamen Ovidianum Sulmonense questa sera con l’attore Lino Guanciale che riceve il premio Ovidio Giovani e il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ospite d’eccezione a cui il Certamen consegna i fondi pro terremotati. Il Certamen diventa così anche gara di beneficenza. “Un’edizione speciale che chiude un ciclo iniziato lo scorso anno con le Lecturae Ovidii che hanno riscosso molto successo – ha spiegato la Dirigente Scolastica, Caterina Fantauzzi – e proprio oggi consegnamo nelle mani del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, i soldi raccolti durante gli eventi del Bimillenario in modo che possa utilizzarli per la ricostruzione”. Oltre mille euro sono stati donati al sindaco di Amatrice. “Se siamo ancora vivi è grazie a persone come voi – ha sottolineato Pirozzi – è una delle tante belle cose che ho avuto la fortuna di conoscere in questi venti mesi”. Gratitudine Pirozzi ha espresso ancora ai ragazzi del Liceo Classico e alla città di Sulmona per la vicinanza alla sua terra. Non sono mancati foto e saluti con alcuni vigili del fuoco incontrati quella drammatica giornata 24 agosto 2016. La serata è proseguita con Lino Guanciale e  la sua emozionante interpretazione di alcuni brani tratti dai Tristia di Ovidio. Guanciale ha poi ricevuto anche il Premio Ovidio giovani 2017. “Per me è un onore sia affettivo che professionale ricevere questo premio – ha detto Guanciale – io credo molto nella necessità di dialogo con i più giovani e vedere che il lavoro viene apprezzato è una cosa che inorgoglisce”. Guanciale ha poi esaltato il senso di eventi come questo che mettono in stretto contatto gli studenti più giovani con il latino e con Ovidio. “Ho trovato un vivo interesse da parte dei ragazzi nell’affrontare, come ho fatto io, Ovidio come un poeta contemporaneo” ha concluso Guanciale. A risultare vincitrice della XIX edizione del Certamen Ovidianum Sulmonense è stata Martina Lucarelli del Liceo Classico “Annibale Mariotti” di Perugia, un premio in denaro di mille euro ed una dotazione libraria che non ha potuto ricevere in quanto al momento della consegna era già ripartita. Secondo posto per Francesco De Naro Papa del Liceo Classico “Umberto I” di Torino con un premio in denaro di settecentocinquanta euro ed una dotazione libraria. A concludere il podio Valentino Gargano del Liceo Classico “Cicerone – Pollione”, anche lui ripartito non ha potuto ricevere il premio sul palco del Teatro Comunale. Al sulmonese Domenico Paolilli è andato il Premio del Rotary Club Sulmona per la migliore traduzione tra gli studenti di Sulmona che consiste in una “cinquecentina”, una copia del 1553 dei Fasti di Ovidio.