CONDANNA DEFINITIVA PER ESTORSIONE, SULMONESE SCONTERA’ QUASI 4 ANNI DI CARCERE

Sconterà in carcere tre anni e dieci mesi Giovanni Luca Pagliari, 38 anni, sulmonese, essendo diventata definitiva la condanna a suo carico per il reato di estorsione continuata. L’ordine di carcerazione è stato emesso dal procuratore della Repubblica di Sulmona, Giuseppe Bellelli, per effetto della pronuncia della Suprema Corte di Cassazione, con la quale è diventata definitiva la condanna inflitta all’uomo nei vari gradi di giudizio, per il reato di estorsione continuata, in danno della zia, contitolare di un ristorante cittadino. La condanna è arrivata a seguito di mirata ed articolata attività d’indagine espletata dal personale del settore Anticrimine del Commissariato, che ha permesso di acquisire elementi di responsabilità in ordine al reato contestato a Pagliari il quale, nel periodo compreso tra il 2003 e il 2007, con più azioni intimidatorie, atti di violenza e danneggiamenti, ha estorto denaro alla vittima, per un totale di circa 100.000 euro. All’epoca dei fatti, per la stessa attività investigativa, il Gip del Tribunale di Sulmona aveva emesso a carico dell’uomo la misura la misura cautelare degli arresti domiciliari. L’arrestato, rintracciato nella sua abitazione, è stato rinchiuso nel carcere in via Lamaccio.