RIPARTE DA POPOLI LA BATTAGLIA PER LA COESIONE TERRITORIALE

Condividi

Riparte da Popoli la battaglia per la coesione territoriale. Ed infatti il consiglio comunale della cittadina ha deliberato all’unanimità l’istituzione di un’apposita commissione per la coesione territoriale. Una battaglia che nel Centro Abruzzo già da anni viene portata avanti dal movimento “Ripensiamo il territorio” guidato da Gianni Natale, popolese.  “E’ stata messa sul tavolo l’esigenza di una progettualità strategica per affrontare i problemi in atto dovuti sia a dati di contesto economico generale, ma anche locale, inserendoli in una visione generale organica, sinergica e condivisa con i cittadini e i portatori di interesse: imprenditori, professionisti, artigiani, commercianti, associazioni per evitare dispersioni di importanti energie – sostengono i promotori della coesione territoriale – bisognerà fare sistema e massa critica, tenendo conto anche del contesto in atto, con un dibattito regionale, stimolato dal dipartimento di Architettura dell’Università D’Annunzio di Pescara, per l’istituzione di aree funzionali urbane che permetterebbero di avere un momento progettuale comune tra i territori consentendo un rapporto diretto con l’Europa e i fondi comunitari”. Nei mesi scorsi sulle aree funzionali venne promosso dal circolo Pd di Sulmona un convegno nella sala della Comunità Montana Peligna. La commissione è composta dal sindaco Concezio Galli, dall’assessore Dino Santoro, dai consiglieri Andrea Marino, Vanessa Combattelli, Guerino Di Virgilio e da due rappresentanti dell’associazione “Ripensiamo il Territorio”.

Condividi