“MASCHERINA D’ARGENTO” DEL CINQUANTENARIO AD UN COSTUME DEDICATO AL MORRONE

Condividi

Un costume dedicato al Morrone, l’incantevole montagna aggredita e distrutta l’estate scorsa dalle fiamme, è stata la maschera vincitrice del tradizionale appuntamento con la Mascherina d’Argento, al Teatro comunale Caniglia. La maschera però porta un messaggio di speranza restituendo alla montagna i primi segni di una rinascita dopo la tragedia di agosto. Ad indossare la maschera una bambina di 5 anni, Rosalinda Sardanelli che ha vinto la storica manifestazione di carnevale che quest’anno ha compiuto il mezzo secolo di vita. Il costume della bambina ha infatti catturato subito l’attenzione dei membri della giuria che all’unanimità hanno deciso di assegnare il primo premio a questa maschera, per il suo significato e per la sua originalità. Tra i giurati figuravano anche Rita Annecchini titolare della scuola di moda Fashion Academy e Michele Masci giunto al secondo posto nel concorso nazionale il più bello d’Italia. Tra le altre maschere più in vista si sono segnalate quelle che hanno impersonato personaggi d’attualità, come il presidente Usa, Donald Trump e quella dedicata alla Regina Elisabetta. Nè sono mancati costumi che hanno richiamato la tradizione più locale, come i confetti di Sulmona e il tipico costume scannese. Una manifestazione organizzata, come sempre, con indiscussa professionalità dal sulmonese Ivan Giampietro promoter e scopritore di giovani talenti. Tra questi spicca un nome su tutti, quello della soubrette Francesca Cipriani, attuale protagonista de“L’Isola dei famosi”, in onda su Canale 5. “Ci dispiace soltanto di non aver potuto soddisfare tutte le richieste di partecipazione pervenuteci da tante famiglie sulmonesi e del comprensorio”, ha detto Ivan Giampietro, “infatti sono state accolte solo le prime 50 che ne hanno fatto richiesta come era stato deciso ormai da tempo perché in occasione dell’importante traguardo dei 50 anni della manifestazione, avevamo deciso di premiare tutte le mascherine partecipanti. Voglio sottolineare la sensibilità dimostrata dal pubblico presente nell’aderire all’iniziativa da noi lanciata di devolvere un piccolo contributo a favore della comunità educativa “Casa Gaia” di Cansano. Segno questo di grande civiltà dei sulmonesi”. A presentare l’edizione del cinquantenario della mascherina d’argento è stato il presentatore Rai Luca Di Nicola, anche lui valente protagonista della kermesse carnevalesca, fondata da Concezio Barcone.

Condividi