TAPPA A SULMONA PER IL SINDACO DI FRANCAVILLA IN VIAGGIO VERSO LA REGIONE (video)

Condividi

 

E’ già clima di successione per la presidenza della Regione. Ma ancor prima delle notizie di queste ore, che vogliono Luciano D’Alfonso candidato al Senato, Antonio Luciani ha iniziato il suo viaggio intorno all’Abruzzo, partendo proprio da Sulmona, per candidarsi alla guida della Regione nei prossimi anni. “La mia è una vocazione, una passione, è amore per il territorio” dice subito Luciani, sindaco di Francavilla, che a bordo della sua Fiat 500 ha iniziato a girare città e paesi abruzzesi, per conoscere da vicino il territorio e la sua gente. Non viaggi istituzionali, con visite ufficiali. Viaggi da semplice cittadino che incontra concittadini abruzzesi. Una piena immersione tra la gente, nei bar, nelle piazze, lungo la strada, in ascolto della gente.  “Non penso di fare meglio degli altri – continua Luciani – penso solo di fare diversamente dagli altri”. A Sulmona è inevitabile che il discorso cada sulla crisi delle aree interne, sempre più penalizzate ed emarginate, da contingenze storiche ma anche da scelte politiche poco attente e meno ancora efficaci verso l’Abruzzo interno. “C’è da lavorare soprattutto sulle infrastrutture per il rilancio delle aree interne – sostiene Luciani –  bisogna dotare l’Abruzzo di una spina dorsale forte, sono convinto che questa sia la soluzione, non trascurando certo l’importanza di uffici e presìdi pubblici, come tribunale ed ospedale”. Infine sulla questione della centrale e del gasdotto Snam Luciani afferma che “manca trasparenza” ma “manca anche un ristoro per i sacrifici che si chiedono ai territori e manca condivisione” nel rapporto sempre più distante tra cittadini e istituzioni. “La politica ci ha abituato a questa usanza che è sbagliata – conclude il sindaco di Francavilla – bisogna tornare a parlare con il territorio”.

Condividi