TRAGEDIA SFIORATA, CADE UN MASSO SU STRADA TRA ANVERSA E SCANNO

Condividi

Tragedia sfiorata ieri per un automobilista in viaggio lungo la strada regionale 479 Sannite, nel tratto tra Anversa degli Abruzzi e Scanno, per un masso staccatosi dalla parete della montagna che costeggia la strada. Nelle vicinanze della diga del lago un grosso masso si è staccato e solo per un caso fortuito non è finito sull’automobile che in quel momento transitava, altrimenti le conseguenze per l’automobilista sarebbero state assai gravi. Ma non è la prima volta che un masso si distacchi dal costone roccioso che costeggia quel tratto stradale. Sono trascorsi due anni dal sopralluogo che il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, fece lungo quella strada, accompagnato dai sindaci dei comuni della Valle Sagittario. L’incontro, svoltosi subito dopo nella sede del Comune di Anversa, approdò alla conclusione che occorrono circa 11 milioni di euro per la messa in sicurezza della strada e che 4 milioni e 500.000 euro erano già disponibili. Nello stesso incontrò si parlò anche  di fissare sensori nei punti di rischio maggiore per monitorare frequenza e consistenza della caduta massi. La spesa per il monitoraggio venne calcolata in circa trentamila euro per punto. Nulla di tutto questo è stato fatto da quell’incontro che si svolse nel settembre 2o16. Intanto cresce l’apprensione per questo stato di pericolosità della strada da Anversa a Scanno.

Condividi