PER GLI ALUNNI DELLA MASCIANGIOLI UN “NUOVO” PRIMO GIORNO DI SCUOLA (Video)

Condividi

Tanta allegria e tanti colori, tanta felicità per un “nuovo” primo giorno di scuola per gli alunni della Masciangioli. Da questa mattina undici classi delle elementari hanno preso possesso dei nuovi moduli scolastici. Aule ampie ma soprattutto sicure, con i genitori soddisfatti dopo un anno di tribolazione tra i vari edifici scolastici cittadini. Anche il sindaco Annamaria Casini ha voluto essere presente all’importante momento, esprimendo la sua soddisfazione per la sistemazione finalmente arrivata per una tra le scuole che ha sopportato più disagi negli ultimi anni. “Dopo un anno riusciamo a realizzare e ad aprire i musp, un nuovo primo giorno di scuola per la Masciangioli. E’ questo il primo comune fuori cratere che ha ottenuto un finanziamento per acquisire i moduli provvisori per le scuole, un risultato eccezionale e da questo momento confidiamo di portare avanti una tabella di marcia che ci consenta in maniera progressiva, di consegnare le scuole sicure – ha detto Casini – ho fatto un giro tra le classi e ho colto un clima di serenità e di festa, spero che adesso si cominci ad andare in discesa”. Per quanto riguarda l’edificio scolastico da mettere in sicurezza il sindaco ha precisato che manca un ultimo atto burocratico per poter avviare il cantiere, che dovrebbe partire all’inizio dell’anno prossimo. “Sei mesi è il tempo previsto per la riconsegna della struttura – ha precisato il sindaco – se riusciremo a rispettare i tempi dall’anno prossimo i ragazzi potranno tornare nella loro scuola e la situazione si dovrebbe normalizzare”. “Un’atmosfera di serenità ho potuto cogliere questa mattina – ha detto Daniela Mininni, dirigente del circolo scolastico – abbiamo concordato con un forte raccordo organizzativo con gli amministratori comunali il trasloco delle suppellettili e delle attrezzature e naturalmente l’accoglienza dei bambini, in due fasi. Nella seconda fase ci sarà il trasloco della Montessori. Lasciamo vivere gli spazi a livello di didattica agli alunni della Masciangioli perché poi si possa accogliere anche la sezione Montessori”.

 

Condividi