L’ULTIMO SALUTO DI BORGO PACENTRANO AL SUO CAPITANO

Un lungo applauso, pieno di commozione, tra le lacrime degli amici e anche dei giovani del Borgo Pacentrano, ha segnato l’uscita del feretro dell’ex capitano Luigi Di Cesare, dalla chiesa di S.Filippo Neri. Di Cesare si è spento dopo breve malattia nella giornata di sabato scorso, nell’ospedale di Sulmona. “Non dimenticherò mai il tuo sguardo così apparentemente duro che ha sempre nascosto l’incommensurabile bontà del tuo cuore. Sei stato una guida, la miglior guida che potessi desiderare. Sei stato una fonte, la migliore fonte che potessi desiderare.Sei stato un capitano, il miglior capitano che io potessi desiderare” ha scritto sui social il suo successore alla guida del Borgo Pacentrano, Raffaello De Angelis, ricordando il carattere mite e generoso dello scomparso. Ma Luigi Di Cesare è stato ricordato anche come prezioso dirigente della società sportiva Sulmona calcio, in anni di grandi soddisfazioni per il calcio sulmonese e di stagioni biancorosse irripetibili. “Luigi ha dato il meglio di sé in ogni ambiente frequentato” ricordavano ieri alcuni amici poco prima del rito funebre. Così come Di Cesare è stato ricordato dai suoi colleghi di lavoro del Circolo costruzioni del Ministero delle Comunicazioni, come persona seria e sempre sorridente, pronta alla battuta di spirito e cordiale con tutti.

(le foto sono state gentilmente concesse da Alfonso Bellei)