IL GRUPPO PINGUE CONAD FESTEGGIA I QUARANT’ANNI DI ATTIVITÀ NEL SEGNO DELLA TUTELA DELL’AMBIENTE

Filomena Pingue con i suoi 5 figli negli anni 90 in occasione della ristrutturazione del supermarket di via Lamaccio

Il gruppo Pingue Conad festeggia il quarantesimo anniversario delle sue attività premiando la difesa dell’ambiente. Fino al 31 dicembre 2017 il contributo valido per ottenere buoni sconto, da spendere in prodotti Conad, passa da un centesimo a due centesimi di euro per ogni bottiglia pet riconsegnata. Da almeno sette anni il Gruppo Pingue Conad riconosce buoni sconto a chi recupera e ricicla pet. L’iniziativa rientra nell’impegno che da sempre il gruppo Pingue Conad profonde a beneficio della tutela dell’ambiente che ci circonda, della biodiversità e delle nostre montagne. Era il 25 novembre del 1977 quando la signora Filomena Pingue, mamma di cinque figli, assieme al marito Tonino Spinosa, scomparso di recente, decide di licenziarsi dall’Ace-Siemens per iniziare l’avventura nella gestione di un minimarket. Nel giro di quarant’anni quello che era un piccolo supermercato è ora diventata una delle filiere agroalimentari più importanti della regione Abruzzo, legate al marchio Conad, della cui Cooperativa Conad Adriatico la figlia Rosanna è vice presidente. Spinosa Pingue è famiglia che viene dalla terra, gente di agricoltori e pastori, ufficialmente azienda agricola e zootecnica, riconosciuta biologica dal 2000 e fin dall’inizio sugli scaffali dei supermercati (oggi presenti a Sulmona, Raiano, Bussi, Avezzano e L’Aquila), i clienti hanno sempre potuto trovare prodotti di qualità, espressione del territorio e del lavoro e della passione di decine di agricoltori e allevatori. Prodotti tipici essenziali alla dieta sana giornaliera delle famiglie per la loro pregiata qualità. Il centro di produzione e zootecnico, che si trova in località La Cisterna, nel comune di Introdacqua, è alimentato con impianto fotovoltaico di venti kilowatt e nei supermercati Pingue Conad viene fatta la raccolta di cartoni e di olio esausto da cucina, delle pile usate e della plastica. Per ognuno di questi materiali è previsto un apposito smaltimento. Una campagna a tutela dell’ambiente che va avanti ormai da cinque anni, con lo slogan “Chi ama l’ambiente non lascia tracce”. “Lo scorso anno il nostro gruppo ha riconosciuto buoni sconto per 1905 euro – dichiara Fabio Spinosa Pingue, amministratore del gruppo – questo vuol dire che abbiamo recuperato circa centonovantamila bottiglie pet che altrimenti sarebbero andate disperse nell’ambiente. Sono centinaia i clienti che apprezzano questa campagna e vi prendono parte, vogliamo che il numero delle adesioni a questa iniziativa aumenti e abbiamo deciso perciò di raddoppiare il contributo che passa da un centesimo a due centesimi, per ogni pet che viene riconsegnato nei nostri punti vendita”. “Grazie a questa operazione è possibile spendere i buoni sconto, oltre che sui prodotti a marchio Conad, Sapori e Dintorni, anche su quelli di manifattura Pingue – conclude Fabio Spinosa Pingue – così accanto all’ambiente sorride il risparmio e gode il palato dei clienti che ogni giorno fanno acquisti nei nostri supermercati”.

La nipote Ludovica Spinosa mentre ascolta i consigli della nonna Filomena. Un segno di continuità nella storia del Gruppo Pingue Conad.

Il presidente dell’Ascom Fidi Claudo Mariotti premia Filomena Pingue per i 40 anni di attività