DI NINO, LA CRISI DELLA 3G IMPONE MISURE STRAORDINARIE PER IL TERRITORIO

“Sono vicina ai lavoratori dello stabilimento 3G di Sulmona che rischiano il licenziamento, e spero che gli annunciati interventi della politica nazionale e regionale di queste ore possano scongiurare un esito drammatico in un territorio colpito da una crisi economica rilevante”. Lo afferma il neo sindaco di Pratola Peligna, Antonella Di Nino che interviene sulla vertenza aperta nel call center di Sulmona dove rischiano il posto quasi cento dipendenti. “Purtroppo anche la nuova situazione legata alla 3G fa emergere con chiarezza la necessità che la Valle Peligna diventi una vertenza straordinaria ai livelli di governo che hanno la titolarità delle scelte decisive. I dati dell’economia sono allarmanti e come Sindaco di una realtà nel cuore del Centro Abruzzo ritengo sia giunto il momento che tutti gli attori istituzionali ragionino intorno ad un tavolo di soluzioni strutturali per il rilancio e l’occupazione”.