I COMMERCIANTI DEL CENTRO STORICO: “ORARIO DELLA ZTL PIU’ BREVE NEL PERIODO INVERNALE” (video)

La revisione degli orari della ztl, con una riduzione nella stagione invernale dell’orario serale di chiusura del centro storico al transito delle automobili. E’ quello che chiedono a gran voce i commercianti e operatori economici del centro storico. Per i commercianti tenere il centro storico chiuso fino all’una di notte non ha alcuna utilità, appare un eccesso al quale bisogna porre subito riparo. “Per le ore serali la ztl potrebbe cessare alle 20.30 – sostengono i commercianti – infatti prolungare oltre la chiusura del centro storico alle auto può solo provocare danni al lavoro di alcune attività”. Mentre per il fine settimana tutti sono d’accordo a tenere la ztl in vigore fino all’una di notte. Una scelta che si spiega per evitare che corso Ovidio diventi un’enorme camera a gas, con le automobili che invadono il centro storico, occupando con sosta selvaggia buona parte del corso e piazza XX Settembre. E’ quello che accadeva fino a pochi anni fa. Ma c’è anche chi propone una revisione dell’orario di ztl, accorciandone i tempi nel pomeriggio. La ztl potrebbe essere procrastinata dalle 17.30 alle 19, tenendola in vigore fino alle 21. “Se però si vuole affrontare con efficacia il problema della viabilità nel centro storico lo strumento adatto non è la ztl” osserva Franco Ruggieri, presidente della Confesercenti, che propone di rispolverare l’idea di un’isola o area pedonale per un tratto del corso Ovidio, lasciando invece libera circolazione nelle strade adiacenti, favorendo un avvicinamento al centro storico, così da non danneggiare le attività economiche, che già pagano le conseguenze della crisi del centro città, assai meno frequentato rispetto al passato.