DISAGI PER NEVE, IL SINDACO DI ROCCARASO REPLICA ALLE ACCUSE

Condividi

Non si fa attendere la replica del sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, ai consiglieri comunali del gruppo Roccaraso Progresso. (vedi link)  “Di Gioia e Trilli potevano utilizzare un pò di energie per collaborare con noi a fronteggiare l’ondata di maltempo. Invece, anche in questa occasione, hanno confermato che sono più interessati ad un briciolo di notorietà che al bene comune” risponde Di Donato, messo sotto accusa dai due consiglieri. “Tra chi scende in campo, s’impegna e non si risparmia per la propria comunità e chi invece dal comodo divano di casa si diverte a giudicare ed ha sempre la ricetta giusta del giorno dopo, io sto con chi ci mette la faccia” prosegue il sindaco. “Abbiamo lavorato ininterrottamente per 48 ore – chiarisce – per permettere a Roccaraso di dare una risposta, anche di solidarietà, ai disservizi che questa precipitazione nevosa ha provocato. Tutti in campo, in stretto contatto con la Prefettura, insieme alle forze dell’ordine, alla protezione civile e ai tanti volontari. Quelli che stavano a casa, ora pontificano”. “Credo che Roccaraso, nonostante la prolungata e incomprensibile chiusura della Statale 17 disposta dall’Anas, abbia offerto una risposta adeguata. Certo, abbiamo dovuto indicare delle priorità. Lo abbiamo fatto e, responsabilmente, siamo intervenuti prima per fronteggiare le emergenze di tipo sanitario – conclude Di Donato – ai turisti e a coloro che, nonostante i nostri sforzi e nonostante il nostro impegno per far riaprire la Statale 17, hanno subito dei disagi, assicuro che Roccaraso continuerà a lavorare per migliorare la gestione del piano neve”.

Condividi